Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Yenovk Armen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Armen Enovk)

Yenovk Armen, in armeno Ենովք Արմէն (Efkere, 10 novembre 1883Marsiglia, 6 maggio 1968), è stato uno scrittore e giornalista armeno naturalizzato francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Efkere, villaggio nei pressi di Kayseri, antica Cesarea, in Turchia. Fu educato nella scuola armena Kedronkan e al Robert American College di Costantinopoli. Fu giornalista e scrittore e pubblicò e diresse un gran numero di riviste a Costantinopoli negli anni precedenti al Genocidio Armeno. Tra queste riviste ricordiamo: da 1900 al 1905 «Բյուրակն», dal 1906 al 1908 «Մասիս», dal 1909 al 1910 «Առավոտ», infine dal 1910 al 2012 «Չեզոք». Amico e collaboratore di molti intellettuali armeni di Costantinopoli e della successiva diaspora. Tra questi va ricordato certamente Arsciak Ciobanian. Nel 1919 curò il volume delle memorie dell'ambasciatore americano Henry Morgenthau Sr.

Insieme all'amico e compatriota Hrand Nazariantz riuscì a dar vita alla colonia armena di Bari poi evolutasi nel villaggio Nor Arax, facendo giungere nella città pugliese decine di profughi rifugiati nei campi profughi greci di Rodi e Salonicco. Dal 1931 fino alla morte visse a Marsiglia, dove fondò anche una casa editrice.

Presso la Biblioteca Nazionale di Yerevan è presente la "Armen Enovq Collection" che ne raccoglie scritti testimonianze e parte della Biblioteca personale.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • A Reference Guide to Modern Armenian Literature, 1500-1920: With an Introductory History, Wayne State University Press, 2000 - 714 pagine
  • Vartan Matiossian, "Letters of Hrand Nazariantz to Yenovk Armen", Bazmavep : Hayagtakan banasirakan grakan handes, 164, 2006, pp. 312-413
  • Vartan Matiossian, "Letters of Hrand Nazariantz to Yenovk Armen", Bazmavep : Hayagtakan banasirakan grakan handes, 165, 2007, pp. 323-380

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN51080156