Aristone (padre di Platone)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Aristone (Atene, ... – ...) è stato un nobile greco antico vissuto intorno al V secolo a.C.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di lui si conosce ben poco: figlio di Aristocle, di nobili origini, era discendente di Codro, l'ultimo re di Atene (e secondo la mitologia, discendente di Poseidone).[1] Si sposò con Perictione e dal loro matrimonio nacquero Platone, Adimanto e Glaucone (Platone introdusse i suoi fratelli nei dialoghi della Repubblica[2]), e una figlia di nome Potone,[3] da cui nacque Speusippo, che sarà successore di Platone nella guida dell'Accademia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Diogene Laerzio, Vite dei filosofi, III, 1.
  2. ^ Repubblica, I 327 c.
  3. ^ Diogene Laerzio, Vite dei filosofi, III, 4.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]