Archaeomerycidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Archaeomerycidae
Immagine di Archaeomerycidae mancante
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Artiodactyla
Famiglia Archaeomerycidae

Gli archeomericidi (Archaeomerycidae) sono una famiglia di mammiferi artiodattili estinti. Vissero tra l'Eocene superiore e l'Oligocene superiore (circa 37 - 23 milioni di anni fa) e i loro resti fossili sono stati ritrovati in Asia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questi animali erano di piccole dimensioni: potevano avere la taglia di un coniglio e in ogni caso non superavano la taglia di un odierno tragulo. Conosciuti principalmente per i fossili completi del genere tipo Archaeomeryx, questi animali possedevano corpi snelli e zampe molto allungate, in particolare quelle posteriori. Al contrario di molti artiodattili odierni, gli archeomericidi erano ancora dotati di incisivi superiori funzionali. Gli archeomericidi erano dotati di code molto lunghe.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia Archaeomerycidae venne istituita da George Gaylord Simpson nel 1945 per accogliere Archaeomeryx, un artiodattilo arcaico vicino all'origine dei ruminanti, vissuto nell'Eocene superiore in Cina. Altri artiodattili arcaici sono stati in seguito ascritti alla famiglia, come Irrawadymeryx, Miomeryx, Notomeryx, Xinjiangmeryx, sempre provenienti dall'Asia e vissuti in un periodo compreso tra l'Eocene superiore e l'Oligocene superiore.

Gli archeomericidi possono essere considerati molto vicini all'origine dei ruminanti odierni, forse affini alla famiglia europea dei gelocidi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • W. D. Matthew and W. Granger. 1925. New mammals from the Shara Murun Eocene of Mongolia. American Museum Novitates 196:1-11
  • S. G. Lucas, E. G. Kordikova, and R. J. Emry. 1998. Oligocene stratigraphy, sequence stratigraphy, and mammalian biochronology north of the Aral Sea, Western Kazakstan. Bulletin of the Carnegie Museum of Natural History 34:313-348
  • I. A. Vislobokova. 2001. Evolution and classification of Tragulina (Ruminantia, Artiodactyla). Paleontological Journal Suppl. 2:S69-S145
  • I. Vislobokova and G. Daxner-Höck. 2002. Oligocene - Early Miocene Ruminants from the Valley of Lakes (Central Mongolia). Annalen des Naturhistorischen Museums in Wien, Serie A 103:213-235
  • G. Métais. 2006. New basal selenodont artiodactyls from the Pondaung Formation (late middle Eocene, Myanmar) and the phylogenetic relationships of early ruminants. Annals of Carnegie Museum 75(1):51-67
  • G. Métais, A. N. Soe, L. Marivaux and K. C. Beard. 2007. Artiodactyls from the Pondaung Formation (Myanmar): new data and reevaluation of the South Asian Faunal Province during the Middle Eocene. Naturwissenschaften 94:759-768

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]