Arcesio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'architetto greco antico, vedi Arcesio (architetto).
Arcesio
Nome orig.Ἀρκείσιος
SessoMaschio

Arcesio (in greco antico: Ἀρκείσιος) o anche Arcisio, come è altrettanto consueta la forma di Archesio o Arcesiade è un personaggio della mitologia greca, figlio di Cefalo e di Procri, oppure secondo altri autori, di Zeus e di Eurodia[1].

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Zeus diede alla sua discendenza una linea di figli unici, infatti ebbe come figlio solo Laerte, che a sua volta ebbe Ulisse il quale come unico discendente ebbe Telemaco[2][3][4].
Sua moglie (e madre di Laerte) fu Calcomedusa[5].

Pareri secondari[modifica | modifica wikitesto]

Secondo un'altra versione della leggenda sua madre era un'orsa e da qui l'origine del suo nome.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il suo nome si ricollega al greco e significa orsa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ovidio, Le metamorfosi, 13, 144.
  2. ^ Omero, Odissea, XIV, 182 e XVI, 118.
  3. ^ Pseudo-Apollodoro, Biblioteca, I, 9, 16.
  4. ^ Igino, Fabulae, 173.
  5. ^ Scoli, su Odissea', 16, 118.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca