Apollonio Paradossografo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Apollonio Paradossografo, noto anche come Apollonius Paradoxographus (II secolo a.C.II secolo a.C.), è stato uno scrittore greco antico.

Biografia e opere[modifica | modifica wikitesto]

Visse probabilmente nel II secolo a.C., ma non si sa nulla della sua vita.

Si conosce una sola opera di questo autore: le Storie mirabili (in greco antico: Ἱστορίαι θαυμάσιαι, Historíai thaumásiai). Si tratta di una tipica opera del genere paradossografico, ossia una compilazione in cui, attingendo a vari autori, si raccolgono notizie stupefacenti riguardanti fenomeni naturali e vicende umane.

Il testo conservato è costituito da 51 citazioni, per complessive 2399 parole. Tra gli autori citati sono Aristotele, Teofrasto e Aristosseno.

Edizioni dei frammenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Otto Keller (a cura di), Rerum naturalium scriptores Graeci minores, vol. 1, Lipsia, B.G. Teubner, 1877, pp. 43-56.
  • A. Giannini, Paradoxographorum Graecorum reliquiae. Milano, Istituto Editoriale Italiano, 1965, pp. 120-142.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Robert Leslie Howland, Apollonius (5), in The Oxford Classical Dictionary, 4ª ed., Oxford University Press, 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN264822785 · GND: (DE100981895 · BAV: ADV11061185 · CERL: cnp00168346