Anthropornis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Anthropornis
Immagine di Anthropornis mancante
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Ordine Sphenisciformes
Famiglia Spheniscidae
Genere Anthropornis
Specie A. nordenskjoeldi

Anthropornis è un genere estinto di pinguini. L'unica specie conosciuta è Anthropornis nordenskjoeldi.

Questo gigantesco pinguino (fino a 1,70 m di altezza e 90 kg di peso) visse all'incirca 43-47 milioni di anni fa, quindi durante il tardo Eocene e l'inizio dell'Oligocene, su quelle terre che oggi sono l'Antartide, la Nuova Zelanda e Seymour Island.

Ciò che lo contraddistingue dai pinguini odierni, oltre alle grandi dimensioni (se si pensa che il pinguino imperatore, il più grande pinguino vivente, raggiunge al massimo 1,20 m di altezza) è la presenza di un legamento piegato nell'ala, eredità di un passato da uccello volatore. Questo legamento si è poi perso con l'evoluzione, a favore di un maggiore adattamento all'ambiente acquatico.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • H.P.Lovecraft, nel suo romanzo I monti della follia del 1931, si ispirò a questi animali per creare i giganteschi pinguini albini che popolano la storia.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]