Antònia Font

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antònia Font
Da sinistra a destra:Jaume Manresa, J.M. Oliver, Pere Debon, Pau Debon i Joan Roca
Da sinistra a destra:
Jaume Manresa, J.M. Oliver, Pere Debon, Pau Debon i Joan Roca
Paese d'origine Spagna Spagna
(Paesi catalani)
Genere Pop
Periodo di attività 1997 – in attività
Album pubblicati 8

Gli Antònia Font sono stati un gruppo musicale di Maiorca costituito nel 1997. È caratterizzato dalla musica festosa e testi umoristici e fantastici. L'universo creativo del gruppo comprende elementi quali spazio e astronautica, in combinazione con i temi della vita quotidiana.[1] I loro testi sono scritti nella variante di catalano parlato in Maiorca.

Sono generalmente classificati come gruppo pop, anche se hanno dichiarato di non avere "pregiudizi stilistici" nella composizione di canzoni.

Joan Miquel Oliver, il chitarrista del gruppo, compone le canzoni. Oliver ha anche registrato album da solista e scritto per altri gruppi, tra cui Fora des Sembrat.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Origine del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo ha un'amica di nome Antònia Font, e piaceva l'idea di dare ad una band composta da cinque uomini un nome di donna.[2] 'Font' è un cognome diffuso ed 'Antònia' è un nome femminile comune in catalano.

Traiettoria[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1997 Antònia Font ha registrato un demo con le tracce Cibernauta Joan, l'Univers es una festa, Rumba ed Es xifon es un aparato. Il primo concerto ebbe luogo lo stesso anno in Bunyola.[3]

Joan Miquel Oliver suona dal vivo con Antònia Font

Nel 1999 hanno registrato il loro primo album omonimo, Antonia Font, presso gli TJ So studios a Bunyola con il produttore Tomeu Janer.[4]

Due anni più tardi, il 17 febbraio 2001, hanno presentato il loro secondo album a Barcellona: A Russia. Secondo Pau Debon, vocalist del gruppo, la band ha optato per la continuità stilistica con il loro primo album, perché lo stile aveva funzionato bene e ne erano soddisfatti. L'album ha ricevuto il premio Disc català de l'any (Disco catalano dell'anno) 2010, assegnato da Radio 4.[5]

Il loro album successivo, Alegria, è apparso un anno dopo. Senza abbandonarne lo stile, tono e ritmo delle canzoni hanno subito un cambiamento molto maggiore rispetto al secondo album che tra il primo ed il secondo.

Taxi, quarto album Antònia font, è uscito nel 2004. Il CD è stato pubblicato con un DVD di accompagnamento ed i testi. Taxi è stato nominato album dell'anno al Mercat de Música Viva de Vic e dalle riviste di musica catalana Enderrock e Rock'n'clàssic.[6]

Nel 2006 è uscito Batiscafo Katiuscas. Se Taxi si caratterizza per contenuti in relazione con lo spazio esterno, il mondo ed i personaggi inventati, Batiscafo Katiuscas è un viaggio interiore nel quale sono molto presenti solitudine e malinconia.

Nell'album Coser i cantar, del 2007, Antònia Font reinterpreta con accompagnamento orchestrale venti delle loro canzoni. L'album è stato registrato a Bratislava, in Slovacchia, presso lo Studio 2 della Radio nazionale slovacca, con 50 archi e fiati dal Symphony Orchestra di Bratislava, eseguendo arrangiamenti del compositore maiorchino Miquel Àngel Aguiló.[7] Per questo lavoro hanno ricevuto il premio Academia de la Música per "Miglior Album Pop" 2008,[8] diventando il primo artista a vincere in una categoria generale (aperto a lavori in qualsiasi lingua) con un album in lingua catalana.[9] Nel luglio del 2008, ad Antonia Font è stati assegnato il Premi Nacional de Música da Generalitat de Catalunya per la Coser i cantar.[10]

Nel mese di aprile 2011, il gruppo ha pubblicato il suo settimo album, Lamparetes, con la propria etichetta, Robot Innocent Companyia Discografica. Ha debuttato al numero tre sulla classifica spagnola, l'album più alto in classifica della band fino ad oggi.[11]

Nell'agosto 2010, durante il festival di musica di Cardedeu, alcuni fan hanno fatto un lipdub con la canzone "extraterrestres".[12]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Etichetta Commento
1999 Antònia Font Blau/DiscMedi
2001 A Rússia Música Global Disc Català de l'Any a Ràdio 4
2002 Alegria Virgin-Drac Premi Puigporret della Critica al miglior disco dell'anno
Secondo miglior disco spagnolo in Rockdelux
2004 Taxi Blau/DiscMedi Premi Altaveu del MMVV al miglior disco pop
Miglior disco dell'anno a Enderrock e Rock'n'clàssic
2006 Batiscafo Katiuscas Blau/DiscMedi
2007 Coser i cantar Blau/DiscMedi Con canzoni di dischi precedenti accompagnate da orchestra
2011 Lamparetes Robot Innocent Companyia Discogràfica
2012 Vostè és aquí Robot Innocent Companyia Discogràfica

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Un ritmo cotidiano de astronautas y robots, El País, 26 novembre 2008. URL consultato il 17 agosto 2009.
  2. ^ (CA) Entrevista a 'Antònia Font', IES Berenguer d'Anoia (Berenguer d'Anoia Secondary School). URL consultato il 14 maggio 2011.
  3. ^ (CA) Biografia (Biography), Antònia Font - Web Oficial. URL consultato il 15 agosto 2009.
  4. ^ (CA) Antònia Font, botiboti.org. URL consultato il 15 agosto 2009.
  5. ^ (CA) Memòria històrica, disccataladelany.com. URL consultato il 17 agosto 2009.
  6. ^ (CA) Els mallorquins Antònia Font s'endinsen en les profunditats de l'ésser humà en el seu nou disc, 3cat24.cat, 17 marzo 2006. URL consultato il 17 agosto 2009.
  7. ^ (CA) Antònia Font enregistra el seu nou àlbum a Bratislava (Antònia Font record their new album in Bratislava), Avui, 17 settembre 2007. URL consultato il 15 agosto 2009.
  8. ^ (ES) Listado de Finalistas y Ganadores de la Edición 12 - 2008, Premios de la Música. URL consultato il 15 agosto 2009.
  9. ^ (CA) Antònia Font, primer grup que canta en català que aconsegueix un Premi de la Música generalista (Antònia Font, first group singing in Catalan to win a general-category Premi de la Música), Avui, 3 aprile 2008. URL consultato il 15 agosto 2009.
  10. ^ (CA) Francesc Casadesús, Antònia Font i Salvador Sunyer, Premis Nacionals de Cultura, Departament of Culture and Media, Generalitat of Catalonia, 28 luglio 2008. URL consultato il 15 agosto 2009.
  11. ^ (CA) El nou disc d'Antònia Font entra al número 3 a la llista de vendes, Ara, 20 aprile 2011. URL consultato il 22 aprile 2011.
  12. ^ (CA) Primer Libdub amb una cançó d'Antònia Font (First libdub with Antonia Font's song), ElGaritu de Cardedeu, 13 agosto 2010. URL consultato il 17 agosto 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica