Anna Boch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ritratto fotografico di Anna Boch (fine Ottocento).

Anna Boch (Saint-Vaast, 10 febbraio 1848Ixelles, 25 febbraio 1936) è stata una pittrice belga, unica donna ammessa a far parte del gruppo d'avanguardia Les XX (I Venti).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di Victor Boch e nipote di Eugen von Boch, proprietario della famosa società di ceramiche Villeroy & Boch[1], fu l'allieva prediletta di Isidore Verheyden.

Nei suoi primi lavori, influenzata da Théo van Rysselberghe, fondatore de I Venti, adottò la tecnica puntinista, per poi approdare allo stile impressionista[2].

Il pittore Eugène Boch era suo fratello minore.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ P. & V. Berko, Dizionario dei pittori belgi nati tra il 1750 e il 1875, Knokke Edizioni, 1981

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN55209252 · ISNI (EN0000 0000 6683 1289 · Europeana agent/base/155396 · ULAN (EN500022508 · LCCN (ENnr93018060 · GND (DE128817747 · BNF (FRcb12412484s (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nr93018060