Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Alfama

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una veduta dell'Alfama
Un vecchio tram all'Alfama, davanti al museo delle arti decorative (l'edificio rosso sulla sinistra)

L'Alfama (pron. aɫ'fɐmɐ) è il più antico quartiere di Lisbona e si dispiega sul pendio racchiuso tra il Castello di São Jorge ed il fiume Tago. Il suo nome viene dall'arabo Al-hamma, che significa "fontane" o "bagni". Il quartiere comprende molti importanti monumenti storici, nonché un gran numero di ristoranti e bar in cui si suona il fado.

Dopo la riorganizzazione territoriale dell'8 novembre del 2012[1], fa parte del quartiere di Santa Maria Maior.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Durante il periodo della dominazione araba, l'Alfama rappresentava l'intera città, che solo in seguito si sviluppò verso ovest dando vita al quartiere della Baixa. L'antica qasba di Lisbona finì così per essere abitata da pescatori e povera gente, ed il suo carattere di quartiere povero perdura tuttora. Il grande terremoto del 1755 non distrusse il quartiere (anche grazie alla sua posizione elevata che la protesse dal maremoto), che mantenne il suo antico carattere di pittoresco labirinto di vicoli e piazzette. Recentemente è iniziata un'opera di riqualificazione con il restauro dei monumenti più significativi, anche se molti degli edifici del quartiere, in specie quelli a destinazione residenziale, continuano a manifestare un consistente degrado. Nonostante tutto ciò l'Alfama rimane una tra le aree più vivaci ed originali della città, piena di locali tradizionali dove si può gustare l'ottima cucina lisboeta e ascoltare il fado, la tipica malinconica musica portoghese.

La collina dell'Alfama è dominata dal medievale castello di São Jorge, che fino al XVI secolo fungeva da residenza reale, e dal quale al giorno d'oggi si può godere della migliore vista della città. Sui pendii del quartiere si aprono anche altre terrazze (miradouros) dalla quali guardare Lisbona, come il Miradouro de Santa Luzia, che si trova nei pressi dell'omonima chiesa sui resti delle mura moresche, o il Miradouro das Portas do Sol. Vicino al Miradouro de Santa Luzia c'è il Museu de Artes Decorativas, una costruzione del XVII secolo caratterizzata dagli splendidi interni.

Tra le varie chiese dell'Alfama c'è la Cattedrale di Lisbona (XII-XIV secolo), la più antica della città, situata nella parte occidentale del quartiere. Altri importanti monumenti sono il Convento da Graça (XVIII secolo) nei pressi del castello, il Monastero di São Vicente de Fora costruito in stile manierista dove sono sepolti i re della Casata di Braganza, la barocca Chiesa di Santa Engrácia (XVII secolo) ora trasformata in luogo di sepoltura per le più importanti personalità portoghesi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lei n.º 56/2012 (Reorganização administrativa de Lisboa). Diário da República, 1.ª Série, n.º 216. Acedido a 25/11/2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 38°42′44″N 9°07′48″W / 38.712222°N 9.13°W38.712222; -9.13

Controllo di autorità VIAF: (EN140889299 · GND: (DE4278541-8
Geografia Portale Geografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di geografia