Alcibiade Diamandi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alcibiade Diamandi

Capo della Legione Romana degli Vallachi
Predecessore nessuno
Successore Nicola Matussi

Alcibiade Diamandi o Alkiviadis Diamandi o Alcibiad Diamandi (a volte pronunciato Diamanti, Diamandis, Diamantis; Samarina, 13 agosto 1893Bucarest, 9 luglio 1948) è stato un politico greco. Fu un politico Arumeno (Valacco) in Grecia, attivo durante la Prima e Seconda guerra mondiale in connessione con i funzionari d'Italia che avevano occupato parte della Grecia.

Nel 1917 fu uno dei partecipanti per l'organizzazione del Principato del Pindo.

Nel 1926, Diamandi fu Consul di Romania a Saranda, Albania[1].

Nel 1941-1942 fu il capo della Legione Romana degli Vallachi, una organizzazione di alcuni Valacchi che collaborano con le forze di occupazione italiane in Grecia: in Tessaglia, parte di Epiro e parte della Macedonia.

Nel 1942 si rifugiò in Romania e suo successore era Nicola Matussi. Morì in Romania nel 1948.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scoli si biserici romanesti din Peninsula Balcanica Documente (1864-1948), Adina Berciu-Draghicescu, Maria Petre, editura universitatii din bucuresti, 2004, ISBN 973-575-859-8, σελ. 94, 401
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie