Adria International Raceway

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Adria International Raceway
Tracciato di Adria International Raceway
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàAdria
Caratteristiche
Lunghezza3 749 m
Curve11
Inaugurazione2002
Categorie
Campionato FIA GT
DTM
Formula 3 Euro Series
Altre serieSuperstars Series
Mappa di localizzazione
Coordinate: 45°02′39.01″N 12°08′51″E / 45.04417°N 12.1475°E45.04417; 12.1475
L'ingresso

L'autodromo Adria International Raceway è il cuore di un complesso multifunzionale nato nel 2002 alle porte del Parco del Delta del Po, in provincia di Rovigo.

L'impianto[modifica | modifica wikitesto]

Ubicato nei pressi dell'abitato di Cavanella Po, vicino ad Adria, la Federazione Internazionale dell'Automobile (FIA) ha accordato al circuito l'omologazione per i test di Formula Uno. L'autodromo polesano, inoltre, ha ospitato dal 2006 il FIA GT, il massimo campionato granturismo a livello mondiale e, nel recente passato, è stato scenario di gare del DTM e della Formula 3 Euroseries. Ad Adria fanno tappa anche tutti i principali campionati nazionali (Formula 3000, Formula Tre, Gt, Prototipi, Superstars Series, Turismo, C1 Cup). L'autodromo, inoltre, si è reso promotore di challenge a basso costo per favorire l'allargamento della base dei praticanti lo sport automobilistico.

L'impianto vanta di essere l'unico autodromo al mondo dotato di paddock coperto[1].

Il tracciato[modifica | modifica wikitesto]

Il caratteristico paddock coperto dell'impianto

L'impianto inizialmente si sviluppava su una superficie alquanto ridotta; il contorto tracciato è comunque sempre stato caratterizzato da brevi rettilinei raccordati da tornanti e curve lente, per una lunghezze totale che inizialmente non arriva a tre chilometri. Esso può essere scomposto in due unità più corte completamente indipendenti, una delle quali dotata di un impianto di irrigazione artificiale pensato per sessioni di prova sul bagnato, sia per mezzi da competizione che per veicoli di serie. Un sistema simile è presente anche nel grande piazzale esterno, prestandosi a corsi di guida sicura e iniziative didattiche volte a promuovere la sicurezza stradale.

Nel 2012 è stata modificata la prima curva ad uso dei motociclisti, anticipandola inoltre di poche decine di metri e creando a loro beneficio una nuova variante del tracciato ancora più corta[2].

Nel 2020 è il tracciato è stato modificato allungandolo fino a 3 749 m,[3] ossia 1047 m più della configurazione precedente, ed installando l'lluminazione notturna; la pista modificata ospiterà la tappa italiana dell'edizione 2021 del WTCR.[4]

Kartodromo[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2014 è anche disponibile l'Adria International Karting, pista innovativa di 1 302 m, omologata CIK FIA.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Paddock Coperto, su 151.22.68.68, www.adriaraceway.com (sito ufficiale). URL consultato il 12 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2012).
  2. ^ Il nuovo circuito di Adria, su dueruote.it, www.dueruote.it, 19 giugno 2012. URL consultato il 10 agosto 2012.
  3. ^  Planimetria 2020 rev4. 2020. URL consultato il 25-07-2021 (archiviato il 25-07-2021). L'immagine è stata tratta da: Adria International Raceway – Il tracciato, su adriaraceway.com. URL consultato il 25-07-2021.
  4. ^ Adria gran finale del WTCR per il primo evento in Italia - FIA WTCR | World Touring Car Cup, su fiawtcr.com. URL consultato il 25 luglio 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport