Adolphe Martial-Potémont

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La baia di Guanabara

Adolphe Théodore Jules Potémont (Parigi, 10 febbraio 1827Parigi, 14 ottobre 1883) è stato un pittore e incisore francese, acquafortista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Parigi[1], è più conosciuto come Martial-Potémon, o addirittura come Martial.
Fu allievo di Léon Cogniet e di Félix Brissot de Warville. Trascorse dieci anni nell'Isola della Riunione, dal 1847 al 1857, dove eseguì molti dei suoi quadri.[2]

Di ritorno in Francia incise una serie di acqueforti che rappresentavano la Parigi antica e dipinse l'Esposizione universale che si tenne a Parigi nel 1867.
È noto specialmente per le sue 57 tavole che illustrano le favole di Jean de la Fontaine, tratte dai disegni di Fragonard.

La sua produzione pittorica comprende soprattutto paesaggi e scene di genere, di cui alcuni furono esposti nei Salon negli anni dal 1840 al 1860.
Martial morì a Parigi a 56 anni, nella sua abitazione al n.60 di rue Saint-Georges.[3]

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • La Cour de ferme
  • Au bois de Meudon
  • Les Laveuses
  • Le marché aux légumes
  • Retour des parcs à huîtres
  • Siège de la "Société des aquafortistes" au 79 rue de Richelieu (1865)

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia per l'incisione nel 1869. Ottenne la medaglia di seconda classe per la pittura nel 1876.

Retrospettive[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008-2009, in seno alla mostra Louis Antoine Roussin, al Museo Léon-Dierx (Saint-Denis-de-la-Réunion), è stata allestita una sua retrospettiva.[4].

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Antoine Louis Roussini, Souvenirs de l'île Bourbon poi Souvenirs de l'île de la Réunion, raccolta di litografie 1847-1850.
  • Adolphe Martial Potémont, Ancien Paris, 1862-1863, edito da Cadart et Luquet.
  • A.-P. Martial, Nouveau traité de la gravure à l’eau-forte pour les peintres et les dessinateurs, edito da Alfred Cadart, Parigi, 1872 Lire sur Gallica.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Archivi di Parigi. Schedari alfabetici dello Stato Civile ricostituito
  2. ^ Consultabile on line nell'Iconoteca storica dell'Oceano Indiano: http://www.ihoi.org
  3. ^ Archivi di Parigi. Stato civile informatizzato del IX arrond. Registro dei decessi dell'anno 1883. Atto n.1407.
  4. ^ Le site du musée

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dizionario Bénézit
  • Monique Moulène, L'ancien Paris de Martial Potémont, blog di Gallica, "Bibliothèque nationale de France", pubblicato il 26 giugno 2012, on line.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN19669472 · ISNI (EN0000 0001 0718 1025 · LCCN (ENn85113391 · GND (DE109507711 · BNF (FRcb10741184k (data) · ULAN (EN500026628 · CERL cnp01277723