Acomys subspinosus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Acomys subspinosus
Immagine di Acomys subspinosus mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Superfamiglia Muroidea
Famiglia Muridae
Sottofamiglia Deomyinae
Genere Acomys
Sottogenere Subacomys
Specie A.subspinosus
Nomenclatura binomiale
Acomys subspinosus
Waterhouse, 1838

Acomys subspinosus (Waterhouse, 1838) è un roditore della famiglia dei Muridi diffuso in Sudafrica.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Roditore di piccole dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 73 e 102 mm, la lunghezza della coda tra 65 e 89 mm, la lunghezza del piede tra 12 e 19 mm, la lunghezza delle orecchie tra 9 e 15 mm e un peso fino a 26 g.[3]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Le parti superiori variano dal bruno-rossastro al bruno-grigiastro, i fianchi sono più chiari, mentre le parti ventrali e la parte interna degli arti sono bianche o grigiastre. La linea di demarcazione lungo i fianchi è netta. La groppa è ricoperta di peli spinosi, più lunghi, sottili e soffici rispetto alle altre specie del genere Acomys. La testa è stretta, il muso è appuntito e con i lati bianchi, le vibrisse sono lunghe. Le orecchie sono piccole e rotonde, rosate internamente e marroni scure esternamente. Le zampe sono bianche. La coda è poco più corta della testa e del corpo, è ricoperta di piccole setole, scura sopra, chiara sotto e con l'estremità nerastra. Le femmine sono leggermente più grandi dei maschi ed hanno un paio di mammelle pettorali e due inguinali. Il cariotipo è 2n=60 FN=70.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

È una specie terricola e notturna. L'andatura quadrupede viene mantenuta sia durante la corsa che la camminata. Adattamenti fisiologici permettono la sopravvivenza durante gli inverni umidi e freddi. A basse temperature utilizza le riserve di grasso corporeo per generare calore, ma perdendo molta acqua con l'evaporazione son è in grado di vivere in ambienti secchi.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre quasi esclusivamente di semi e in piccola parte di parti vegetali ed insetti. Durante i mesi invernali può nutrirsi di polline di Protea humiflora.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Femmine gravide sono state catturate in ogni periodo dell'anno. Danno alla luce fino 3 piccoli alla volta dopo una gestazione di 27 giorni. I nascituri aprono gli occhi dopo 10 giorni.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è diffusa nelle province sudafricane del Capo Occidentale, Capo Orientale e Capo Settentrionale.

Vive in zone rocciose all'interno del Fynbos sui versanti montani fino a 1.000 metri di altitudine.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List, considerato il vasto areale non frammentato e la mancanza di reali minacce, classifica A.subspinosus come specie a rischio minimo (LC).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Schlitter, D. & Taylor, P.J. 2008, Acomys subspinosus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2017.1, IUCN, 2017.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Acomys subspinosus, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Happold, 2013

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • David C.D.Happold, Mammals of Africa. Volume III-Rodents, Hares and Rabbits, Bloomsbury, 2013. ISBN 9781408122532

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi