Acidi biliari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gli acidi biliari sono sintetizzati nel fegato e inclusi nella bile, la quale verrà secreta nel duodeno per facilitare la digestione e l'assorbimento dei grassi e delle vitamine liposolubili. Gli acidi biliari derivano dal colesterolo, che, dopo diverse reazioni forma l'acido colico e l'acido chenodesossicolico.

Questi possono condensare con un'ammina solforata, la taurina formando l'acido taurocolico e l'acido taurochenodesossicolico, oppure possono condensare con la glicina formando l'acido glicocolico e l'acido glicochenodesossicolico.

Gli acidi biliari e i loro sali (di sodio e potassio) oltre a permettere l'emulsione dei lipidi, hanno una azione batteriostatica, e vengono utilizzati in microbiologia come inibitori dei batteri Gram positivi nei terreni di coltura. Gli acidi biliari sono prodotti nel fegato dal Citocromo P450 mediante ossidazione del colesterolo.

Valori normali[modifica | modifica wikitesto]

I valori normali che un adulto deve avere in un esame del sangue non devono superare le 8 unità ogni millimetro cubo di sangue.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85014008 · GND (DE4155851-0