Abarat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Abarat
Titolo originaleAbarat
AutoreClive Barker
1ª ed. originale2002
Genereromanzo
Sottogenerefantasy
Lingua originale inglese
AmbientazioneMinnesota, arcipelago di Abarat
SeriePentalogia di Abarat
Seguito daAbarat - Giorni di magia, notti di guerra

Abarat è un romanzo fantasy del 2002 scritto e illustrato da Clive Barker, primo libro appartenente alla pentalogia di Abarat, pensata anzitutto per lettori giovani adulti.

Il suo seguito è Abarat - Giorni di magia, notti di guerra.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Candy Quackenbush, un giorno, indagando per conto della scuola sulla sua città (Chikentown, nel Minnesota), trova un molo abbandonato a centinaia di chilometri dal mare. Incuriosita, evoca per sbaglio una potente magia che fa "sgorgare" il mitico mar d'Izabella. Si scoprirà infatti che il nostro mondo e quello di Abarat un tempo prosperavano grazie al reciproco commercio, ma ora ogni mondo considera l'altro una leggenda. Abarat è un insieme di isole, 24, una per ogni ora del giorno (che non cambiano mai), più la Guglia di Odom - la misteriosissima venticinquesima ora - e qualche isolotto.

Il viaggio di Candy comprende il ponte Gilholly (tra Efreet, le Sei, e Autland, le Sette), Yebba Dim (le Otto), Ninnyhammer (le Dieci), e la Guglia di Odom.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Clive Barker, Abarat, traduzione di Beatrice Masini, Fabbri Editori, 2002, pp. 493, cap. 34+1, ISBN 88-451-8049-2.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]