A Short Apnea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
A Short Apnea
Paese d'origineItalia Italia
GenereMusica sperimentale
Post-rock
Periodo di attività musicale1999 – 2005
EtichettaWallace Records
Gruppo attualeUncode Duello
Gruppi precedentiSix Minute War Madness
Album pubblicati5
Studio3
Live2
Sito ufficiale

A Short Apnea è un gruppo rock avanguardia Italiano attivo nella prima metà degli anni 2000[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo nasce come side-project della band milanese Six Minute War Madness, del quale i due chitarristi Paolo Cantù e Xabier Iriondo fanno parte. Ai due si unisce Fabio Magistrali, già loro collaboratore in qualità di produttore artistico. Pur non staccandosi dalla radice di gruppo rock grazie con due chitarre e batteria, A Short Apnea affronta lo studio di registrazione come strumento creativo, aggiungendo inoltre field recordings[1].

Il primo omonimo album viene pubblicato dalla Beware! di John Vignola, pubblicato in un box fatto a mano. Dopo sei mesi viene pubblicata la seconda edizione per la neonata Wallace Records. Le stesse etichette pubblicano il secondo album "Illu Ogod Ellat Rhagedia (Ustrainhustri)". L'album raccoglie ottimi riscontri di critica e pubblico, e viene pubblicato anche in Croazia per l'etichetta Earwing Records. Questo porterà il gruppo a suonare in centri sociali, club e festival in Italia e Croazia[1].

A seguito dell'attività live vengono pubblicati due miniCD che fotografano il lato più sperimentale ("An Indigo Ballad") e quello più elettrico ed energico ("Five Greeny Stages") dei loro live. La condivisione di alcuni live con il gruppo statunitense Gorge Trio porta le due band in studio per le registrazioni dell'album di improvvisazione "...just arrived". La band si scioglie nel 2005, Cantù ed Iriondo proseguono come duo con Uncode Duello[2].

Componenti[modifica | modifica wikitesto]

Produzioni[3][modifica | modifica wikitesto]

Album e Live[modifica | modifica wikitesto]

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Antonello Cresti, Solchi Sperimentali Italia. 50 anni di italiche musiche altre, CRAC Edizioni, 2015, ISBN 978-88-97389-24-8.
  2. ^ Piero Scaruffi, Afterhours and A Short Apnea, su History of Rock Music - scaruffi.com. URL consultato il 27 Gennaio 2018.
  3. ^ Produzioni di A Short Apnea su discogs

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Antonello Cresti, Solchi Sperimentali Italia. 50 anni di italiche musiche altre, CRAC Edizioni, 2015, ISBN 978-88-97389-24-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]