90 Day Men

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
90 Day Men
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
GenereIndie rock
Rock alternativo
Art rock
Periodo di attività musicale1995 – in attività
Album pubblicati3
Studio3
Sito ufficiale

90 Day Men è un gruppo indie/alternative rock formatosi a St. Louis, Missouri, nel 1995, capace di evolvere negli anni il proprio suono da un post rock debitore di gruppi come Unwound, June of 44 e Polvo, ad un art rock e progressivo[1]. "90 Day Men" è il modo in cui vengono definiti i detenuti in attesa di giudizio psichiatrico in un libro di Samuel Yochelson.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La band è composta inizialmente da Brian Case alla chitarra, Robert Lowe al basso e Cayce Key alla batteria.

Trasferitisi da St. Louis a Chicago, nel 2000 esordiscono in uno split con i Gogogo Airheart[1]. A breve segue il primo album (It (Is) It) Critical Band, rock perlopiù chitarristico, spigoloso, sfuggente e dinamico, ispirato dalla scena rock indipendente degli anni novanta ma con richiami alla new wave.

L'ingresso di Andy Lansangan alle tastiere provoca una decisa svolta nel suono: To Everybody, del 2002, registrato sotto la guida di John Congleton dei pAper chAse è dominato dalla presenza del nuovo arrivato. La musica dei 90 Day Men guadagna nuove influenze e direzioni, trasformandosi in un art-rock che strizza l'occhio a volte al jazz, a volte al prog, a volte al pop. Panda Park, del 2004 è un ulteriore passo in questa direzione: con il terzo album, i 90 Day Men mettono ancor più in evidenza una vena psichedelica e tendente al barocco.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Split[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock