Élie Benoît

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Élie Benoît

Élie Benoît o Benoist (Parigi, 20 gennaio 1640Delft, 15 novembre 1728) è stato uno storico e teologo francese.

Traité dogmatique et historique, 1703

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di François Benoist, concierge dell'albergo Maison de La Trémoille, e di Marie Calderone, fu ammesso a nove anni al collège d'Harcourt. Aveva una predilezione per i classici e passò poi al collège de Montaigu e al collège de la Marche per studiare filosofia.

Fu poi a Montauban e verso il 1664 esercitò il ministero a Beauce; nel 1665 si trasferì ad Alençon. Era considerato un importante esponente della Riforma e fu perseguitato dai cattolici. Dopo l'editto di Fontainebleau, si rifugiò nei Paesi Bassi e rimase a Delft fino alla morte avvenuta all'età di 88 anni nel 1728.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN57663498 · ISNI (EN0000 0000 6323 7954 · LCCN (ENn84233023 · GND (DE12838686X