Zilog Z180

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uno Z180 in formato PLCC.
Uno Z8S180 in formato DIP64.

Lo Zilog Z180 è un microprocessore a 8-bit prodotto dalla Zilog, successore dello Z80 e compatibile con il software scritto per questo processore. Con lo stesso nome si indica anche una famiglia che condivide la medesima architettura centrale dello Z180.[1]

Generalità[modifica | modifica sorgente]

La famiglia Z180 è caratterizzata da prestazioni superiori rispetto allo Z80 oltre che dalla presenza di caratteristiche integrate, come generatore di clock, contatori e timer a 16 bit, generatore di stati di attesa (wait-state), porte seriali e controller DMA.[2]

La logica di gestione della memoria (Memory management unit o MMU) integrata nel processore è capace di supportare fino a 1 MB di memoria. È inoltre possibile configurare lo Z180 in modo che operi come un Hitachi HD64180.

Zilog Z182[modifica | modifica sorgente]

Lo Zilog Z182 (o Z80182 o Z8L182) Zilog Intelligent Peripheral Controller (ZIP) era un microcontrollore specificatamente sviluppato per l'uso in sistemi di telecomunicazione quali modem, fax e simili, abbinando al core dello Z180 una serie di periferiche per l'interfacciamento con l'esterno quali lo Z85230 ESCC (Enhanced Serial Communications Controller), 2 UART, 24 linee di I/O e l'interfaccia 16550 MIMIC per la connessione diretta ai bus PC IBM, PC XT e PC AT. Il core era del tipo statico, ossia che in assenza di clock tutto il microcontrollore veniva congelato ed i registri interni mantenevano il loro stato.[3]

Processori della famiglia Z180[modifica | modifica sorgente]

CPU Frequenza (MHz)
Z80180SztdZsh 6, 8, 10
Z80181 10
Z80182 16, 33, 20
Z80195 20, 33
Z8L180 20
Z8L182dxd 20
Z8S180 10, 20, 33

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Jack Ganssle, The Z80 Lives!, 1992.
    «The designers picked an architecture compatible with the Z80, giving Z80 users a completely software compatible upgrade path».
  2. ^ Jack G. Ganssle., The art of programming embedded systems, San Diego, Academic Press, 1992, p. 13, ISBN 9780122748806.
  3. ^ Z80182/Z8L182, ZiLOG. URL consultato il 20/01/2013.
informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica