Uragano di Cuba del 1910

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uragano di Cuba del 1910
Uragano categoria 4  (SSHS)
Cuba hurricane 1910-10-17 weather map.jpg
Formazione 9 ottobre 1910
Dissipazione 23 ottobre 1910
Venti
più veloci
150 mph (240 km/h) (sostenuti 1 minuto)
Pressione minima 924 mbar (hPa; 27,3 inHg)
Vittime 113
Danni $1.25 milioni (USD 1910)
Aree colpite Florida, Cuba

L'uragano di Cuba del 1910 è stato la catastrofe più forte che abbia mai colpito l'isola.

L'uragano si è formato nel Mar dei Caraibi il 9 ottobre 1910, e man mano si è ingrandito, andando verso nord-ovest. L'uragano ha toccato terra al confine occidentale di Cuba e si è diretto verso gli Stati Uniti d'America. Dopo aver attraversato la Florida si è diretto verso sud-est degli Stati Uniti, dove ha trovato il mare ed è morto. Poiché l'uragano era ad anelli, dei resoconti dicono che avesse la forza di due uragani.

In Cuba l'uragano è stato uno dei maggiori disastri nella storia dell'isola. Ha riportato molti danni, e migliaia di persone hanno perso la propria casa. In Florida, ha causato danni ed inondazioni in alcune aree. Non si sa dove la catastrofe abbia riportato più danni. All'Avana, la capitale cubana, è stato speso circa 1 milione di dollari per la ristrutturazione. In Cuba sono morte circa 100 persone.

Storia meteorologica[modifica | modifica sorgente]

Il 9 ottobre la quinta depressione tropicale della stagione 1910 si è formata da un disturbo tropicale all'estremo sud del Mar dei Caraibi, a nord di Panamá. Ha raggiunto l'intensità di tempesta tropicale il 11 ottobre. Ha continuato a rafforzarsi, ed è diventato un uragano il giorno successivo. Il 13 ottobre, la tempesta è stata osservata a sud-ovest di Cuba. In poco tempo, il 14 ottobre, l'uragano ha raggiunto un'intensità corrispondente alla categoria 3 in base alla scala Saffir-Simpson.

Guidato da correnti di alta pressione, la tempesta ha cominciato ad andare alla deriva verso nord-ovest ed è successivamente entrato nelle acque calde del Golfo. Il 16 ottobre i venti hanno raggiunto un picco di 150 mph (240 km/h) con una minima pressione barometrica di 924 mbar (hPa; 27,29 inHg). L' uragano ha poi virato verso nord-est, e ancora una volta si è avvicinato alla costa occidentale di Cuba, ed ha iniziato ad accelerare verso la Florida il 17 ottobre. Successivamente la tempesta è passata ad ovest di Key West e si è abbattuto vicino a Capo Romano. La tempesta si è spostata a nord e, dopo essere entrata nell'entroterra, è stata declassata a tempesta tropicale. Dal nord-est della Florida, il ciclone ha curvato a nord-est ed ha abbracciato la costa degli Stati Uniti prima di uscire in mare aperto. Si stima che la tempesta si sia dissipata il 23 ottobre.

La tempesta è stata insolita in quanto grazie al suo anello vicino a Cuba, i rapporti iniziali avevano suggerito che erano in realtà due cicloni separati. La Monthly Weather Review descrive l'evento come tempeste multiple e le relazioni scrivevano che il primo uragano si fosse dissipato nel Golfo del Messico dopo aver attraversato Cuba, mentre il secondo si formò e è successivamente colpì la Florida. A quel tempo, il sentiero della tempesta fu oggetto di molte discussioni. In seguito fu identificato come una tempesta singola.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Barnes, Jay, Florida's Hurricane History, Chapel Hill Press, 2007, ISBN 0-8078-3068-2.
  • Longshore, David, Encyclopedia of Hurricanes, Typhoons, and Cyclones, Checkmark Books, 2008, ISBN 0-8160-7409-7.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]