Tara Cross

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tara Cross
Dati biografici
Nome Tara Cross-Battle
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 183 cm
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Schiacciatrice
Carriera
Squadre di club
1986-1989 CSU Long Beach CSU Long Beach
1990-1992 Stati Uniti Stati Uniti
1992-1995 Pallavolo Ancona Pallavolo Ancona
1995-1996 Stati Uniti Stati Uniti
1996-1999 UEC Jundiaí UEC Jundiaí
1999-2000 Bianco e Verde.svg Paraná Vôlei Clube
2000-2001 CR Flamengo CR Flamengo
2001-2002 Volley Bergamo Volley Bergamo
2002-2003 PV Reggio Emilia PV Reggio Emilia
2003-2004 Stati Uniti Stati Uniti
Nazionale
1990-2004 Stati Uniti Stati Uniti
Palmarès
Transparent.png Olimpiadi
Bronzo Barcellona 1992
Transparent.png Campionato mondiale
Bronzo Cina 1990
Argento Germania 2002
Transparent.png Campionato nordamericano
Argento Canada 1991
Argento Stati Uniti 1993
Oro Repubblica Domenicana 2001
Transparent.png World Grand Prix
Oro Shangai 1995
Oro Macao 2001
Bronzo Andria 2003
Transparent.png Coppa del Mondo
Bronzo Giappone 2003
Statistiche aggiornate al 4 luglio 2010

Tara Cross-Battle (Houston, 16 settembre 1968) è un'ex pallavolista statunitense.

Giocava nel ruolo di schiacciatrice.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

La carriera di Tara Cross, conosciuta anche come Tara Cross-Battle, inizia nel 1986, tra le file della CSU Long Beach. Nel 1989, al suo ultimo anno alla Long Beach, vince il campionato universitario statunitense. Come segno di riconoscimento, il suo numero di maglia viene anche ritirato[1].

Terminata l'università, dal 1990 entra a far parte della nazionale USA, con vince la medaglia di bronzo al Campionato mondiale 1990 e la medaglia d'argento al Campionato nordamericano 1991 e dove resta ad allenarsi fino alle olimpiadi di Barcellona 1992, dove vince la medaglia di bronzo.

Dal 1992 al 1995 gioca ad Ancona in Italia. In questo periodo vince diversi medaglie con la nazionale: l'oro al World Grand Prix 1995, dove viene premiata anche come MVP e miglior realizzatrice, il secondo argento consecutivo al Campionato nordamericano, l'argento ai Giochi panamericani 1995.

Dal 1996 gioca in Brasile. Per tre stagioni gioca nel Leites Nestlé, con cui vince il campionato brasiliano nella stagione 1996-97. Nel 1999 va a giocare nel Paranà, con cui rivince il campionato brasiliano. Un anno dopo cambia nuovamente maglia, andando a giocare nel Flamengo e vincendo il suo terzo campionato. Torna anche in nazionale, con cui vince la medaglia d'oro al World Grand Prix e al Campionato nordamericano 2001, dove riceve il premio di MVP.

Dalla stagione 2001-02 è nuovamente in Italia, questa volta al Volley Bergamo, con cui vince per la prima volta il campionato italiano. Nel 2002 gioca la finale del Campionato mondiale, perdendo contro la nazionale italiana. Per la stagione 2002-03 si trasferisce a Reggio Emilia, con cui riesce ad ottenere la salvezza a fine stagione.

Durante il 2003 vince l'oro ai Giochi panamericani e il bronzo al World Grand Prix. Proprio durante il World Grand Prix si procura un infortunio al ginocchio destro, che le fa saltare diverse competizioni e partite con la nazionale, ma torna in tempo per dusputare la Coppa del Mondo, dove vince la medaglia di bronzo. Resta ad allenarsi con la nazionale per disputare le Olimpiadi di Atene 2004, la quarta dopo Barcellona 1992, Atlanta 1996 e Sidney 2000. Poco dopo annuncia il suo ritiro dalla pallavolo giocata.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

1989
1996-97, 1999-00, 2000-01
2001-02

Nazionale (competizioni minori)[modifica | modifica wikitesto]

Premi individuali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Numeri di maglia ritirati dalla Long Beach. URL consultato il 04-07-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]