Snagov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Snagov
comune
Snagov – Veduta
Dati amministrativi
Stato Romania Romania
Regione Muntenia
Distretto Actual Ilfov county CoA.png Ilfov
Territorio
Coordinate 44°42′N 26°10′E / 44.7°N 26.166667°E44.7; 26.166667 (Snagov)Coordinate: 44°42′N 26°10′E / 44.7°N 26.166667°E44.7; 26.166667 (Snagov)
Superficie 88,35 km²
Abitanti 5 941 (2007)
Densità 67,24 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 077165
Fuso orario UTC+2
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Romania
Snagov
Posizione del comune all'interno del distretto
Posizione del comune all'interno del distretto
Sito istituzionale

Snagov è un comune della Romania di 5.941 abitanti, ubicato nel distretto di Ilfov, nella regione storica della Muntenia.

Il comune è formato dall'unione di 5 villaggi: Ciofliceni, Ghermăneşti, Snagov, Tâncăbeşti, Vlădiceasca.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il villaggio di Snagov è nato intorno all'omonimo monastero. I primi documenti attestanti l'esistenza di questo centro abitato risalgono al 1408.
Oggi Snagov è un centro di villeggiatura che si affaccia sull'omonimo lago. La vocazione turistica del luogo si è evidenziata soprattutto a partire dalla rivoluzione Rumena del 1989.

Toponomastica[modifica | modifica sorgente]

L'origine del toponimo è ritenuta slava: in particolare Snagov deriverebbe dalla parola bulgara sneg, che significa neve

Il Parco di Dracula[modifica | modifica sorgente]

Nel 2002 venne approvata la costruzione, nei pressi del comune, di un parco a tema chiamato Dracula Park; il parco, accompagnato da forti polemiche dopo che le città della Transilvania avevano rifiutato di accettarlo, asserendo che in questo modo si certificava anche all'esterno l'immagine di una Romania turistica costituita soltanto dal mito del famoso vampiro, doveva infine trovare ubicazione a Snagov, anche in considerazione che una leggenda popolare vuole che Vlad Ţepeş sia sepolto nel monastero che sorge sull'isola del Lago di Snagov.

Oltre alle polemiche culturali, il progetto venne accompagnato da difficoltà politiche e da scandali ed abusi, con diverse denunce alle autorità giudiziarie e polemiche tra il Governo e le opposizioni; altre difficoltà vennero dal fatto che la società promotrice aveva lanciato un grosso prestito obbligazionario per finanziare l'operazione, accusata di mancanza di trasparenza per le continue variazioni apportate al progetto originario.[1][2][3]

Ad oggi il progetto sembra essersi perso nel nulla.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (RO) Un articolo sulle polemiche
  2. ^ (RO) Le varie modifiche al progetto
  3. ^ (RO) La questione politico-giudiziaria
Romania Portale Romania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Romania