Simbolo di Pearson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il simbolo di Pearson, o notazione di Pearson, è usato in cristallografia come mezzo per descrivere una struttura cristallina, e fu inventato da W. B. Pearson.[1] Il simbolo è costituito da due lettere seguite da un numero. Per esempio:

Le due lettere (in corsivo) specificano il reticolo di Bravais. La lettera minuscola specifica la classe cristallina, e la lettera maiuscola il tipo di reticolo. La cifra dà il numero degli atomi nella cella unitaria. IUPAC (2005).[2]

Classe cristallina
a triclino
m monoclino
o ortorombico
t tetragonale
h esagonale e romboedrico
c cubico
Tipo di reticolo
C A facce laterali centrate
F A facce centrate
I A corpo centrato
R Romboedrico
P Primitivo

I quattordici possibili reticoli di Bravais sono identificati dalle prime due lettere:

Classe cristallina Simbolo del reticolo Lettere del simbolo di Pearson
Triclino P aP
Monoclino P mP
C mC
Ortorombico P oP
C oC
F oF
I oI
Tetragonale P tP
I tI
Esagonale (e trigonale) P hP
Romboedrico R hR
Cubico P cP
F cF
I cI

Simbolo di Pearson e gruppo spaziale[modifica | modifica wikitesto]

Il simbolo di Pearson non identifica in maniera univoca il gruppo spaziale di una struttura cristallina. Per esempio, la struttura dell'NaCl (gruppo spaziale Fm3m) e del diamante (gruppo spaziale Fd3m) hanno lo stesso simbolo di Pearson: cF8.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ W. B. Pearson, A Handbook of Lattice Spacings and Structures of Metals and Alloys, Vol. 2, Pergamon Press, Oxford, 1967
  2. ^ Nomenclature of Inorganic Chemistry IUPAC Recommendations 2005; IR-3.4.4, pp.49-51; IR-11.5, pp.241-242

Ulteriori letture[modifica | modifica wikitesto]