Seymour Martin Lipset

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Seymour Martin Lipset (New York, 18 marzo 1922New York, 31 dicembre 2006) è stato un sociologo statunitense. Studioso di impostazione funzionalista, si è interessato soprattutto dei problemi della stratificazione e della mobilità sociale e della partecipazione politica.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Fra le sue opere ricordiamo un saggio sulla mobilità sociale scritto in collaborazione con R. Bendix, La mobilità sociale nella società industriale (1959), Politica e scienze sociali (1970) e alcune ricerche sul mondo studentesco tra cui La rivolta universitaria (1976); sono seguiti Rivoluzione e controrivoluzione (1987) e Aspettative del fallimento del comunismo (1994).

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 108195056 LCCN: n/79/55759