Scambio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altre accezioni, vedi Scambio (disambigua).

In economia, per scambio si intendere sinteticamente la cessione di un bene o servizio che si possiede in cambio di moneta. Lo scopo di ogni scambio è soddisfare i bisogni delle parti che, di conseguenza, decidono di instaurare tra loro un accordo di compravendita.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nella preistoria, i primi atti economici tra gli uomini erano il baratto (scambio) fisico delle merci con il problema evidente di riuscire a trovare un individuo che avesse bisogno del bene in offerta e che contemporaneamente possedesse qualcosa di valido da offrire in contropartita.

Per ovviare a questo inconveniente nacque la moneta, cioè un bene accettato da tutti e che poteva essere considerato come una specie di unità di misura del valore delle merci. Dal baratto si passa dunque alla compravendita e da qui al vero e proprio commercio.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia