Ricompilazione dinamica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In informatica la ricompilazione dinamica è una tecnica di ottimizzazione implementata da molti emulatori e macchine virtuali. Questa tecnica prevede che il codice sorgente di un programma venga analizzato durante la sua esecuzione e ricompilato al fine di renderlo eseguibile e/o di migliorarne le prestazioni d'esecuzione. La compilazione durante l'esecuzione permette di adattare il codice alla macchina che lo sta eseguendo tenendo conto anche delle informazioni presenti durante l'esecuzione, informazioni che un compilatore non possiede durante la classica compilazione statica.

In alcuni casi la ricompilazione dinamica viene utilizzata in congiunzione con altre tecniche di ottimizzazione adattativa per migliorare l'esecuzione di codice portabile, codice indipendente dalla piattaforma. Per esempio spesso le macchine virtuali Java e il .NET Common Language Runtime quando eseguono il bytecode fanno uso di questa tecnica.

Esempio[modifica | modifica sorgente]

Supponiamo di avere un programma in esecuzione su un emulatore e che il programma debba effettuare la copia di una stringa terminata con un carattere NULL. Il programma è stato compilato per un processore molto semplice, questo è in grado di copiare un singolo byte per volta, il programma legge il byte da un registro e provvede a copiarlo nella stringa di destinazione. Il programma originario avrebbe un codice simile al seguente:

inizio:
    mov A,[first string pointer]    ; Put location of first character of source string
                                    ; in register A
    mov B,[second string pointer]   ; Put location of first character of destination string
                                    ; in register B
loop:
    mov C,[A]            ; Copy byte at address in register A to register C
    mov [B],C            ; Copy byte in register C to the address in register B
    inc A                ; Increment the address in register A to point to
                         ; the next byte
    inc B                ; Increment the address in register B to point to
                         ; the next byte
    cmp C,#0             ; Compare the data we just copied to 0 (string end marker)
    jnz loop             ; If it wasn't 0 then we have more to copy, so go back
                         ; and copy the next byte
fine:                     ; If we didn't loop then we must have finished,
                         ; so carry on with something else.

L'emulatore è eseguito da un processore più potente di quello utilizzato per sviluppare il codice appena indicato. Questo processore dispone di istruzioni appositamente progettate per copiare le stringhe e l'emulatore è a conoscenza di queste istruzioni. L'emulatore tramite la tecnica di ricompilazione dinamica potrebbe riconoscere il frammento di codice che copia la stringa e potrebbe sostituirlo con del codice che si avvantaggia delle nuove istruzioni presenti sul processore. Tra le nuove istruzioni supponiamo che vi sia l'istruzione "movs", questa provvede a copiare fino a 16 byte contemporaneamente, senza dover utilizzare un registro di parcheggio e si ferma se incontra il carattere NULL.

Il nuovo codice con la ricompilazione dinamica avrebbe la seguente forma:

inizio:
    mov A,[first string pointer]    ; Put location of first character of source string
                                    ; in register A
    mov B,[second string pointer]   ; Put location of first character of destination string
                                    ; in register B
loop:
    movs [B],[A]            ; Copy 16 bytes at address in register A to address
                            ; in register B, then increment A and B by 16
    jnz loop                ; If the zero flag isn't set then we haven't reached
                            ; the end of the string, so go back and copy some more.
fine:                        ; If we didn't loop then we must have finished,
                            ; so carry on with something else.


Questo codice è più compatto e molto più veloce dato che evita una copia intermedia nei registri del processori. Inoltre l'istruzione "movs" sarà probabilmente stata sviluppata in modo da essere più veloce di 16 mov singole.

Prodotti con ricompilazione dinamica[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica