Registro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Disambigua compass.svg A questo titolo corrispondono più voci, di seguito elencate.
Questa è una pagina di disambiguazione; se sei giunto qui cliccando un collegamento, puoi tornare indietro e correggerlo, indirizzandolo direttamente alla voce giusta. Vedi anche le voci che iniziano con o contengono il titolo.

Il termine registro può assumere diversi significati, tutti legati al significato originario della parola, che si riferisce alla scrittura formale e ufficiale di informazioni ("registrazione") o al supporto su cui tali annotazioni vengono effettuate.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il vocabolo registro deriva dal latino tardo neutro registum, a cui è stata introdotta una "R" (registRum) per facilitarne la pronuncia. A sua volta registum derivava dal latino classico neutro plurale regesta avente il significato di "cose riportate" (re+gerere = ri+portare). Il regestum indicava infatti il libro dove venivano annotati i regesta, gli atti di ogni giorno, secondo un certo ordine[1]

Registri pubblici[modifica | modifica wikitesto]

Registri privati[modifica | modifica wikitesto]

Elettronica[modifica | modifica wikitesto]

Informatica[modifica | modifica wikitesto]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

  • Si classificano in registri vocali le voci dei cantanti lirici (es. soprano, tenore ecc.)
  • Sempre nell'ambito della vocalità, il registro è anche un tipo di emissione contraddistinto da un particolare risuonatore (es. registro di testa, registro di petto ecc.).
  • Si parla di registri vocali, distinti in primari e secondari, anche in ambito fonatorio (es. vocal fry, fischio ecc.)
  • Il registro può essere un settore della gamma sonora di uno strumento musicale o della voce di un cantante, in cui l'emissione del suono (o vocale) presenta determinate caratteristiche (si parlerà di registro grave, registro centrale e registro acuto).
  • Il registro è un insieme di canne dell'organo che hanno lo stesso timbro.

Linguistica[modifica | modifica wikitesto]

  • In linguistica il registro è un sottoinsieme di una lingua usato per uno scopo preciso o in un particolare contesto sociale.

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ottorino Pianigiani, "Registro". In: D. Meldi (a cura di), Dizionario etimologico della lingua italiana, III ed. aggiornata, La Spezia : F.lli Melita, 1990, ISBN 8840367179 (on-line)