Prestiti sindacati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I prestiti sindacati, conosciuti anche come "finanziamenti in pool", sono erogati da un consorzio di banche (il pool) a favore di un'impresa. Scopo di tale raggruppamento è la ripartizione del rischio e dello sforzo di finanziamento; il pool si scioglie una volta ultimata l'operazione.

La terminologia usata è quasi sempre di origine anglosassone e, sia pure con qualche oscillazione, si usa indicare il gruppo di istituzioni creditizie come lenders e il mutuatario borrower. Si distingue normalmente:

  • la banca arranger che si assume l'onere dell'organizzazione,
  • la banca capofila, (spesso coincide con la banca arranger) che coordina dopo la sindacazione
  • la banca agente che cura tutti gli aspetti amministrativi dopo l'operatività del prestito
  • la banca partecipante che eroga una quota parte del prestito.
economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia

i prestiti in pool fanno parte di quella categoria di finanziamenti a medio-lungo termine che concedono le banche.