Piscina olimpionica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La piscina olimpionica (detta impropriamente poiché olimpionico è detto il vincitore ai giochi olimpici) o olimpica è il modello regolamentare di vasca che viene utilizzato nei giochi olimpici e in tutte le maggiori manifestazioni natatorie.

Dimensioni[modifica | modifica sorgente]

Modello di piscina olimpionica

La vasca, come stabilito dalla FINA, deve essere lunga 50 metri e larga 25. È composta da 10 corsie larghe 2,5 metri.

Lunghezza 50 m[1]
Larghezza 25 m[1]
Numero di corsie 10[1]
Larghezza corsie 2,5 m[1]
Temperatura dell'acqua 25–28 °C [1]
Intensità della luce > 1500 lux[1]
Profondità Almeno 2 m[1]
Volume Almeno 2500 m3
in base alla profondità[1]

Dai blocchi si effettua il tuffo di partenza, con il quale prende inizio la gara di stile libero, rana e delfino; nel dorso la partenza è in acqua. Sono disposti al centro delle corsie su un lato della vasca, numerati sui quattro lati. La loro altezza varia da 50 a 75 cm rispetto al livello dell'acqua. A 5 m dalla fine della vasca su ambo i lati vengono sospese delle bandierine di forma triangolare ad un'altezza di 1,8 m per facilitare agli atleti la virata nel dorso.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h (EN) Disposizioni della FINA Fédération Internationale de Natation. URL consultato il 6 ottobre 2008.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]