Obelisco incompiuto di Assuan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'obelisco incompiuto di Assuan.

L'obelisco incompiuto di Assuan è un obelisco egizio la cui estrazione non è stata completata, probabilmente a causa della comparsa di fenditure nella roccia.[1] Si trova disteso su un fianco in una grande cava di granito rosa circa 2 km a sud della città di Assuan, in Egitto. Il lato inferiore non è stato distaccato dalla roccia per l'abbandono del progetto a causa delle fenditure nel granito.

Lungo quasi 42 metri, sarebbe stato il più alto del mondo se fosse stato completamente estratto ed eretto. Il suo peso è stimato in circa 1.200 tonnellate. Si pensa che risalga al regno del faraone Tuthmosis III e che facesse parte di una coppia di obelischi il cui secondo esemplare, l'obelisco del Laterano, era situato a Karnak ed ora si trova a Roma di fronte alla Basilica di San Giovanni in Laterano.[2]

L'area dove si trova è stata dichiarata un museo all'aperto dal governo egiziano ed è visitata continuamente da migliaia di turisti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ *Maurizio Damiano-Appia, Dizionario enciclopedico dell'antico Egitto e delle civiltà nubiane, pag. 206
  2. ^ *Sergio Donadoni e AA.VV., Le grandi scoperte dell'archeologia, vol. I, pag.127

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Maurizio Damiano-Appia, Dizionario enciclopedico dell'antico Egitto e delle civiltà nubiane, Mondadori, ISBN 88-7813-611-5
  • Sergio Donadoni e AA.VV., Le grandi scoperte dell'archeologia, vol. I, Istituto Geografico De Agostini

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Valle del Nilo Portale Valle del Nilo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Valle del Nilo