Nuova Olanda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Nuova Olanda (disambigua).
Nuova Olanda mappata su un mappamondo Coronelli commissionato nel 1681

Nuova Olanda è uno storico nome dato dagli europei all'Australia nonché il nome non ufficiale della frontiera australiana. Il nome fu dato per la prima volta all'Australia nel 1644 dal navigatore olandese Abel Tasman. Si trattava di una colonia olandese.

Il nome Hollandia Nova continuò ad essere utilizzato per riferirsi all'Australia almeno fino al 1824.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

William Dampier usò il nome nel suo racconto di un viaggio esplorativo compiuto nella zona nel 1699.[1]

Dopo la fondazione dell'insediamento britannico di Nuovo Galles del Sud nel 1788, che occupava la parte orientale del territorio, il termine Nuova Olanda fu spesso usato per riferirsi solo alla parte di continente non ancora anensso al Nuovo Galles del Sud, ovvero alla parte occidentale del continente.

Mappa di una parte della Nuova Olanda redatta da William Dampier nel 1699

Nel 1804 il navigatore e cartografo britannico Matthew Flinders accantonò il termine di "Nuova Olanda" preferendogli "Australia", raccomandandone l'adozione ufficiale da parte del governo britannico. Inizialmente la sua proposta fu rifiutata, ma il nuovo nome fu approvato ufficialmente dal Regno Unito nel 1824. Nonostante questo, anche nel 1837, nella corrispondenza ufficiale tra governo britannico di Londra e colonia del Nuovo Galles del Sud, veniva usato ancora il termine "Nuova Olanda" per fare riferimento all'intero continente.[2]

La Nuova Olanda esportò agar in Cina per uso culinario fino al 1832.[3] Lo scrittore statunitense Edgar Allan Poe usò il termine Nuova Olanda per fare riferimento all'Australia nel 1833, nel suo romanzo breve "Manoscritto trovato in una bottiglia": "the hulk flew at a rate defying computation (...) and we must have run down the coast of New Holland".[4]

Nel 1851 Herman Melville cita la Nuova Olanda in un capitolo del suo romanzo Moby Dick intitolato "Does the whale's magnitude diminish? -Will he perish?".[5]

Nel 1854 un altro scrittore statunitense, Henry David Thoreau, la citò nel libro Walden ovvero Vita nei boschi.[6]

Nei Paesi Bassi continuarono a chiamare Nuova Olanda (Nieuw Holland) l'Australia fino alla fine del XIX secolo, per poi passare all'attuale Australië.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dampier, William,(1981) A voyage to New Holland : the English voyage of discovery to the South Seas in 1699, edito con introduzione di James Spencer. Gloucester : Alan Sutton. ISBN 0-904387-75-5
  2. ^ Richards, J., The Secret War: A True History of Queensland's Native Police, 2008, p. 49)
  3. ^ Edmund Roberts, Embassy to the Eastern Courts of Cochin-China, Siam, and Muscat, New York, Harper & Brothers, 1837, p. 138.
  4. ^ http://www.eapoe.org/works/tales/msfnda.htm
  5. ^ http://www.bartleby.com/91/105.html
  6. ^ Henry David Thoreau, Walden ovvero Vita nei boschi, pag. 8