Museo diocesano di Ortona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Museo Capitolare di Ortona)

Il Museo Diocesano di Ortona (Chieti), in origine Museo della Cattedrale, raccoglie importanti reperti artistici scampati alla distruzione dei bombardamenti dovuti alla seconda guerra mondiale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Un primo museo vi fu nel secondo dopoguerra quando Mons. Tommaso de Luca aprì al pubblico la sua collezione privata. La vera e propria esposizione fu però inaugurata il 3 maggio 1988 (festa di San Tommaso) in quattro sale sul lato sinistro del Duomo, un tempo cappelle private adibite al culto.

La collezione[modifica | modifica wikitesto]

La collezione museale contiene numerose e pregevoli opere artistiche che vanno dal XII al XIX secolo, e che testimoniano l'evoluzione artistico culturale di Ortona raggiunta in diversi secoli di storia.

Sala 1[modifica | modifica wikitesto]

  • Adorazione dei pastori (ignoto,1581)
  • Deposizione dalla Croce (ignoto,1590 c.)
  • Natività della Vergine (Pasquale Bellonio,1780 c.)
  • San Luigi, san Cristoforo e San Pietro (Giovan Battista Spinelli,XVII sec.)
  • Pietà (Tommaso Alessandrino,1629 c.)
  • Giudizio Universale (Tommaso Alessandrino,1633 c.)
  • Il Volto Santo di Lucca e il miracolo del Giullare (ignoto,XV sec.)
  • L'Immacolata (Tommaso Alessandrino,1627)
  • Madonna col Puer Dolorosus (Giacomo da Campli,1440 c.)
  • Il Miracolo del Latte (Tommaso Alessandrino,1632)
  • Bassorilievo Ecce Homo (ignoto,XVI sec.)

[1]

Sala 2[modifica | modifica wikitesto]

  • Sant'Agostino (Francesco Palmerio,1865)
  • San Girolamo (Ferdinando Palmerio,1865)
  • Matrimonio mistico di Santa Caterina d'Alessandria(Giambattista Gamba,XVIII sec.)
  • Disputa di Santa Caterina (Gianbattista Gamba,tra il 1620 e il 1630)
  • I sapienti condotti al martirio (Gianbattista Gamba,XVIII sec.)
  • Sbarco delle reliquie di san Tommaso ad Ortona (attr.bottega dei Lombardo,XVi sec.)
  • Frammento di orologio (ignoto,1583)
  • Crocifisso ligneo (ignoto,XVIII sec.)
  • Croce reliquario (ignoto,XVII sec.)
  • Fonte battesimale (ignoto,XVI sec.)
  • Incredulità di san Tommaso (ignoto,XVII-XVIII sec.)
  • Incoronazione di S.Caterina (Gianbattista Gamba,XVIII sec.)

Sala 3[modifica | modifica wikitesto]

  • Crocifissione e Santi domenicani (Pasquale Bellonio,XVIII sec.)
  • Immacolata Concezione (Giuseppe Lamberti,XVIII sec.9

Sala 4[modifica | modifica wikitesto]

  • Natività(Giovan Battista Rusconi,XVI sec.)
  • bassorilievo Stemma della città di Ortona (XII-XIII sec.)
  • bassorilievo Stemma della famiglia De Pizzis (XV sec.)
  • bassorilievo con Stemma Angioino (XIV sec.)
  • Tomba di Andrea Matteo de Sanctis e Jacopo de Aprutio (ignoto,1556)
  • Quattro busti reliquarii (ignoto,XVII sec.)
  • Capitello (XIV sec.)
  • Tomba di Andrea de Sanctis (1504)
  • Frammento di lapide (XIV-XV sec.)
  • Frammento di decorazione (XIII sec. circa)
  • Decorazione antropomorfa (XIII-XIV sec.)
  • Capitello decorato (XVI sec.?)
  • Bolognino d'argento (XV sec.)

[2]