Monastero di Vankasar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monastero di Vankasar
Stato Nagorno Karabakh/Azerbaigian Nagorno Karabakh[1]
Regione provincia di Martakert
Località Martakert
Religione armeno apostolica
Diocesi Artsakh
Stile architettonico Architettura armena

Vankasar (in armeno Վանքասար) è un monastero della repubblica del Nagorno Karabakh, situato nella regione di Martakert, a pochi chilometri dal capoluogo. Si tratta di un piccolo edificio, costruito con pietre color crema in cima ad un colle e per questo visibile a molti chilometri di distanza. Il suo nome significa "Monastero di montagna", per quanto si elevi solo di circa trecento metri sul livello della pianura sottostante (680 m slm), a poco più di otto chilomteri a nord ovest di Agdam.


La data di costruzione viene fatta risalire VII secolo, probabilmente sotto gli auspici del re Vachagan Barepsht (Vachagan II detto il Pio). L'edificio era molto conosciuto ed è citato in numerose cronache dei secoli scorsi. [2]

L'edificio si presenta a pianta cruciforme con linea geometrica molto semplice; non è dato sapere se vi fossero altri edifici oltre alla cappella oggi ancora presente. Circa a due chilometri a nord si trova una piccola cappella scavata nella roccia.

Nel 1986 furono avviati lavori di restauro conclusi nel 1993.


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dichiaratosi unilateralmente Repubblica indipendente dal 6 gennaio 1992, secessionista dall'Azerbaigian secondo cui è parte integrante dello Stato. Non è riconosciuto a livello internazionale, ma è de facto indipendente.
  2. ^ Artsakhworld.com


Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

foto del monastero