Menologio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Menologio di Basilio II, Battesimo di Gesù

Il menologio è una raccolta di testi liturgici e agiografici usata nella Chiesa ortodossa. Contiene le vite e gli uffici propri dei santi e si compone di dodici volumi corrispondenti ai dodici mesi dell’anno.

Menologio per Basilio II[modifica | modifica sorgente]

Il più antico menologio bizantino conosciuto, scritto per ordine dell'imperatore Basilio II, e perciò chiamato Menologio di Basilio II, è stato composto da Simeone Metafraste intorno all'anno 985, si compone di 12 volumi, ed è un autentico capolavoro dell'arte bizantina, arricchito da preziose miniature.

È conservato presso la Biblioteca Vaticana e recentemente è stato pubblicato un fac-simile del manoscritto.

Fu miniato da un'equipe di 7-8 artisti guidata da Pantoleone; ogni miniatura porte il nome del maestro autore. Le illustrazioni si trovano a testa o piè di pagina. Pantoleone impose un traliccio compositivo per diagonali, estremamente misurato e controllato, con scansione solenne.

Tra gli esempi:

  • Scena di battesimo, Vergine con bambino in braccio, scena dal Dodecaorto di Pantoleone.
  • Trasporto dell'Arca dell'Alleanza.
  • Processioni con celebrante e diaconi verso l'altare, e particolari architettonici riferibili a Hagia Sophia.
  • Sette dormienti di Efeso, rinchiusi nella grotta per sfuggire al massacro. Grotta a sfondo nero, costruita a cumulo, figure umane accatastate nello spazio.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

ortodossia Portale Ortodossia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ortodossia