Lila (induismo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Lila o Leela (sanscrito: लीला: passatempo, gioco) è un concetto della religione induista e della filosofia indiana.

Nelle scuole filosofiche monistiche Lila è un modo per descrivere l'intera realtà, incluso il cosmo, come prodotto del gioco creativo[1] dell'assoluto divino, il Brahman.

Per le scuole dualistiche (Vaishnava e shaiva), invece, il termine si riferisce alle azioni di Dio e dei suoi devoti, distinte dalle comuni azioni del karma.

Krishna lila nei boschi di Vrindavana

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lo studioso Alan Watts, nel suo The way of zen (La via dello zen, Feltrinelli, Milano 1960, p.50), riprende il quadro cosmico induista della lila in chiave mitologica, appunto come "rappresentazione" del gioco originario del Brahman.