La battaglia dei sessi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La battaglia dei sessi
Titolo originale The Battle of the Sexes
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1928
Durata 88 min
Colore B/N
Audio muto - Mono (MovieTone) (musica e effetti sonori)
Rapporto 1,20 : 1
Genere commedia
Regia D.W. Griffith
Soggetto da The Single Standard di Daniel Carson Goodman
Sceneggiatura Gerrit J. Lloyd (adattamento e titoli)
Produttore D.W. Griffith
Casa di produzione Feature Productions e l'Art Cinema Corporation.
Fotografia G.W. Bitzer (con il nome Billy Bitzer), Karl Struss
Montaggio James Smith
Tema musicale Hugo Riesenfeld (non accreditato)
Scenografia Park French, William Cameron Menzies
Interpreti e personaggi

La battaglia dei sessi (The Battle of the Sexes) è un film muto del 1928 diretto da D.W. Griffith.

Trama[modifica | modifica sorgente]

In un salone di parrucchiere per ambo i sessi, Marie Skinner scopre, ascoltando le chiacchiere del barbiere, che l'uomo di mezza età che si fa tagliare i capelli vicino a lei ha appena guadagnato una fortuna in Borsa. Decisa a mettere le mani sopra quei soldi, la ragazza si trasferisce in un appartamento in affitto nello stesso palazzo dove abita l'uomo con la sua famiglia, composta da una moglie molto amata e due figli, un maschio e una femmina.

La cacciatrice d'oro riesce, con un trucco, ad attirare il vicino a casa sua. Va a finire che questi cade nella rete: si innamora di quella bella ragazza e comincia a trascurare la famiglia e a spendere cifre folli per l'amante. La figlia di Hudson, allora, si rende conto di quello che sta succedendo. Prima che tutta la storia sfoci in un dramma o, peggio, in una tragedia, trova un modo per far rinsavire il genitore. Hudson scopre che quello che Marie gli spaccia come suo fratello, non è altri che il suo amante, un gigolo che vive alle sue spalle (con i soldi dello stesso Hudson). Disilluso e disgustato, il maturo dongiovanni torna pentito a casa.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu prodotto da D.W. Griffith per la Feature Productions e l'Art Cinema Corporation.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Distribuito dalla United Artists, il film - presentato da Joseph M. Schenck - uscì in prima a New York il 12 ottobre 1928. Copia del film viene conservata negli archivi dell'nternational Museum of Photography and Film at George Eastman House. Distribuito da Image Entertainment, il film è uscito in DVD il 29 agosto 2000[1]

Censura[modifica | modifica sorgente]

Per la versione da distribuire in Italia la censura italiana ordinò i seguenti cambiamenti:

  • Nel II atto sopprimere la breve visione delle contorsioni delle due danzatrici.
  • Nel IV atto ridurre a brevissima visione la scena tra Windsor e Sally Judson. Nello stesso atto, oltre la didascalia: "Sei un brigante, ma sei il mio brigante" sopprimere la breve scena in cui si vede Marie nascondere lo cheque fra la calza e la giarrettiera.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Silent Era DVD
  2. ^ Italiataglia.it

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema