Kolybrassos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg

Kolybrassos (greco: Κολυβρασσός, armeno: Surp Sope) fu un'antica città della regione panfiliana chiamata Anatolia, nell'attuale Turchia meridionale. Corrisponde all’odierno villaggio di Ayasofya (dal greco Άγια Σοφία).

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il suo nome deriva dall’etnico Colybrassei, antica popolazione che abitava quest’area. Citata dal geografo Tolomeo come importante centro cittadino, nel 113 A. C., in epoca romana ospitò la legione Legio I Pontica. In epoca bizantina fu sede di un vescovato e dalla santa patrona della città assunse il nome di Άγια Σοφία (Santa Sofia). Dopo il crollo della potenza bizantina in Anatolia, nel 1199 entrò a far parte dei possedimenti del principe armeno Kervard con il nome di “Surp Sope”. Il toponimo armeno derivava direttamente dalla chiesa dedicata a Santa Sofia. Dopo quella data non si hanno più notizia della città.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • TIB 8: Hansgerd Hellenkemper und Friedrich Hild, "Lykien und Pamphylien", 2004, ISBN 3-7001-3280-8