Interlinea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la casa editrice, vedi Interlinea edizioni.

In un testo scritto è chiamata interlinea la distanza verticale che intercorre tra la linea di base di una riga e quella della riga successiva.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Soprattutto in casi di giustezze lunghe, la mancanza d'interlinea può creare difficoltà di lettura nel passaggio ad una linea successiva.

Nel sistema tipografico essa viene calcolata in base all'occhio del carattere prescelto ed è espressa in punti tipografici.

Gli psicologi invece consigliano di utilizzare come misura la x minuscola del carattere utilizzato.

Questa misura va aumentata per i libri per bambini e ragazzi e modificata quando si hanno dei caratteri con tratti ascendenti e discendenti molto pronunciati.

Sembrerebbe anche qui quindi che una maggiore interlinea possa facilitare la lettura ma non è così perché ciò costringerebbe l'occhio ad aumentare il numero di sbalzi e delle fissazioni da una linea alla successiva. Un'interlinea maggiore è consigliata solo nel caso in cui si vogliano creare effetti speciali come ad esempio una lettura più lenta.

Possiamo comunque comporre un testo senza interlinea, detto a spalla, ma ciò è sconsigliato nel caso di caratteri con lunghi tratti ascendenti e discendenti che senza un'adeguata interlineatura risulterebbero sovrapposti.

Informatica[modifica | modifica wikitesto]

Nei CSS è possibile modificare l'interlinea del testo usando la proprietà line-height.