Integralismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Disambigua compass.svg A questo titolo corrispondono più voci, di seguito elencate.
Questa è una pagina di disambiguazione; se sei giunto qui cliccando un collegamento, puoi tornare indietro e correggerlo, indirizzandolo direttamente alla voce giusta. Vedi anche le voci che iniziano con o contengono il titolo.

Si qualifica come integralismo in senso lato qualunque ideologia con cui si miri alla costituzione di un sistema omogeneo in cui non esista pluralità di ideologie e programmi: o (1) conciliando e unificando tutte le posizioni esistenti; o (2) rigettando e delegittimando tutte le posizioni diverse dalla propria, e rifiutando qualunque compromesso affinché quest'ultima prevalga su tutte le altre.[1]

Il termine integralismo può essere quindi riferito a diversi significati:

Per estensione approssimativa e dispregiativa spesso il termine è associato ad atteggiamenti di intransigenza, rigore, o addirittura intolleranza e fanatismo (particolarmente religioso); su questa estensione, si veda in particolare qui. È inoltre spesso confuso col fondamentalismo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Dizionario Etimologico della Lingua Italiana Zanichelli indica come prima data di attestazione di integralismo il 1908, nel significato di «aspirazione ad attuare compiutamente i principî della propria ideologia nella vita politica, economica e sociale».