Insediamento orientale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mappa dell'Insediamento orientale

L'insediamento orientale (Eystribygð in norvegese antico, Eystribyggð in islandese moderno) era la più grande delle due aree della Groenlandia colonizzate approssimativamente nel 984 da agricoltori nordici provenienti dall'Islanda (l'altro insediamento era l'Insediamento occidentale) che nel massimo della sua espansione fu abitato da 4000 individui.

A dispetto del nome, l'Insediamento orientale era più a sud che a est dell'altro insediamento e, come l'Insediamento occidentale, si trovava all'estremità sudoccidentale della Groenlandia.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Diamond, J. (2005). Collapse: How societies choose to fail or succeed. New York: Penguin.