Hypermiling

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'hypermiling è un metodo di guida che usa tecniche per massimizzare il risparmio di combustibile. Le persone che adottano questo metodo vengono chiamati hypermiler.

L'hypermiling è stato definito dal New Oxford American Dictionary come un tentativo per massimizzare i chilometri percorsi in base al consumo dell'auto, effettuando modifiche atte al risparmio di carburante, alla vettura ed alla propria tecnica di guida.

Nel 2008, la parola "Hypermiling" ha vinto il titolo come la miglior nuova parola dell'anno dal New Oxford American Dictionary[1].

In Italiano si potrebbe tradurre con il neologismo "iperpercorrenza".

Hypermiling, che può essere praticata in qualsiasi veicolo a prescindere dalla sua economia di combustibile, ha guadagnato in popolarità a causa del rialzo dei prezzi della benzina nel corso del 2000. Mentre le tecniche comuni possono essere svolte da parte di qualsiasi automobilista facendo piccoli cambiamenti nelle proprie abitudini di guida, molti hypermilers utilizzano tecniche più avanzate, alcune delle quali però sono considerate al limite della legalità[2].

In alcuni paesi si tengono gare di Hypermiling per vedere chi consuma di meno in un percorso selezionato. Nel 2008 una gara di consumo si è tenuta in Elkhart, Indiana, dove sono stati ottenuti dei "record mondiali":

In Italia, ogni anno, si tiene una gara di consumo a circuito chiuso, all'Autodromo di Magione denominata la "25 ore di Magione".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Articolo della CNN
  2. ^ (EN) Articolo su Tulsaworld

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]