Fisiatra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il fisiatra è un medico che dopo la laurea si è specializzato in Medicina fisica e riabilitazione.

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

La formazione in Italia prevede una Scuola di Specializzazione Universitaria in Medicina Fisica e Riabilitativa post laurea di 5 anni, a cui si ha accesso attraverso una prova selettiva a carattere nazionale, che consiste nel riempimento di un questionario a risposte multiple, inteso a verificare la preparazione generale e specifica dei candidati. La durata attuale del Corso e di 5 anni, ma sarà probabilmente ridotta a 4, riduzione di durata simile a quella di molte altre specializzazioni. L'ordinamento è reperibile sui documenti ministeriali del MIUR.[1] Le prime Scuole di Specializzazione italiane sono nate a Roma e a Bologna nel 1956.

La Società Scientifica che raggruppa la maggior parte dei fisiatri italiani è la S.I.M.F.E.R. (Società Italiana di Medicina fisica e Riabilitativa). La SIMFER è stata istituita il 6 dicembre 1958 a Torino. Nel 1961, sempre a Torino, fu fondato anche il Sindacato Italiano dei Medici Fisici e Riabilitatori (S.I.M.Fi.R), oggi SIMMFIR (Sindacato Italiano Medici di Medicina Fisica e Riabilitativa). Nel 1965 nasce anche la rivista scientifica "Europe Medicophysica" per Minerva Medica Editore. La rivista nel 2007 ha preso il nome di "European Journal of Physical and Rehabilitation Medicine", che è organo ufficiale della SIMFER e delle Società sorelle Ellenica, Turca ed europea e del Forum Mediterraneo della Riabilitazione.

I fisiatri partecipano alle attività di altre società scientifiche italiane, quali la SIRN (Società Italiana di Riabilitazione Neurologica) e la SIRIA (Società Italiana di Riabilitazione Ambulatoriale).

I fisiatri italiani aderiscono alla Società Internazionale ISPRM (International Society of Physical & Rehabilitation Medicine).

Compiti[modifica | modifica wikitesto]

A seguito di una disabilità congenita o acquisita, dopo un trauma fisico, un intervento chirurgico ortopedico, un ictus od una grave cerebrolesione è essenziale che il paziente effettui riabilitazione con un fisioterapista abilitato.

Il fisiatra può seguire il paziente nel tempo: lo può aiutare nella gestione della disabilità neuro-motoria, ma è anche pronto a gestire con esso le disabilità vescicali, della deglutizione, i problemi nutrizionali, la depressione post-ictus, la gestione dell’ambiente familiare, ecc.

In definitiva, segue sotto tutti gli aspetti la gestione della disabilità, elaborando in équipe un idoneo e personalizzato progetto riabilitativo.

Note[modifica | modifica wikitesto]