First Unitarian Church and School

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Interno della chiesa

La First Unitarian Church and School sorge nella Winton Road South, 220 a Rochester nello stato di New York e fu commissionata nel 1959, dalla Congregazione della Firts Unitarian Church, all'architetto Louis I. Kahn.

La maggior parte dei progetti di Louis I.Kahn possiede un carattere spirituale, privo di programma e funzione. In quest'opera l'architetto concepisce un massiccio volume centrale, destinato ai fedeli ed alle funzioni religiose. Intorno a questa struttura centrale a pianta simmetrica, Kahn sviluppa le funzioni di servizio, con ingresso asimmetrico, ed una serie articolata di ambienti accessori con aule per gli studenti, uffici e bagni, separati dal corpo centrale da un deambulatorio continuo perimetrale, e celati da muri eretti con blocchi di calcestruzzo. L'edificio risulta emblematico del processo creativo di Louis Kahn, per il quale non è la forma che segue la funzione, come diceva il Movimento Moderno, bensì è la funzione che si delinea a poco a poco mentre viene pensata la struttura, la forma[1].

La First Unitarian Church and School, combina una progettazione simbolica con una struttura che rappresenta un modello per l’architettura religiosa moderna. L’esterno semplice e ritmico dell’edificio ricorda le rovine dell'antica Roma[2]. L’effetto visivo è amplificato da una serie di pozzi di luce che si ergono ai quattro angoli della sala. Il soffitto di calcestruzzo, bilateralmente simmetrico e inclinato verso l’interno converge al centro della sala come una sorta di volta rovesciata, una croce che riverbera e sfaccetta, nel grigio del cemento, la luce proveniente dall'alto. L'edificio è rivestito in mattoni, con pochi elementi orizzontali articolati, ed appare grandioso, e monumentale seppur di relativamente ridotte dimensioni.

Autori[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vedi gli schizzi per la First Unitarian Church and School
  2. ^ Kahn- Joseph Rosa

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • "Kahn", Joseph Rosa, Taschen, 2007
  • "Louis I. Kahn. Itinerari", Gioia Gattamorta, Luca Rivalta, Andrea Savio, Roma, Officina, 1996.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura