Field spaniel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Field Spaniel)
Field spaniel
Field spaniel 581.jpg
Classificazione FCI - n. 123
Gruppo 8 Cani da riporto, cani da cerca e cani d'acqua
Sezione 2 Cani da cerca
Standard n. 123 del 28/10/2009 (en )
Tipo braccoide
Origine Regno Unito
Altezza al garrese 45-46 cm
Peso ideale 18-25 kg
Lista di razze canine

Il Field Spaniel è un cane da cerca e da riporto, particolarmente adatto per la caccia su terreni accidentati. In passato considerata eccellente nel lavoro, attualmente questa razza è poco diffusa, anche nel suo Paese di origine, la Gran Bretagna.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Un esemplare maschio di 14 anni.

Il Field trae origine da antichi Spaniel da terra del Devon e del Galles. Fin verso la fine del XIX sec., era considerato un eccellente cane da lavoro, di gran lunga migliore degli altri Spaniel. Tuttavia, nel corso degli anni i selezionatori predilessero un fisico più massiccio ed arti brevi, a tutto danno della funzionalità. Quando nel 1932 nacque il club del Field, si tentò di restituire alla razza una struttura fisica più adatta al lavoro.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

Un Field Spaniel fotografato nel 1903.

La testa è ben cesellata, asciutta, con stop moderato e muso lungo. Il tartufo è ben sviluppato con narici aperte.

Gli occhi, a mandorla, sono di color nocciola scuro; le orecchie sono di media lunghezza e larghezza, attaccate basse e ben frangiate.

Il pelo è lungo, liscio, lucente, sericeo al tatto, mai arricciato, corto o ispido, fitto e impermeabile. Il mantello può essere di color nero, fegato o roano, con focature.

Il dorso è orizzontale e muscoloso. La coda è attaccata bassa, frangiata e mai portata sopra il livello del dorso.

Carattere[modifica | modifica wikitesto]

Il Field è un cane molto docile, attivo, sensibile e indipendente. Non è adatto a vivere in città.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • "Cani. Conoscere, riconoscere e allevare tutte le razze canine più note del mondo", a cura di Rino Falappi, De Agostini, 2003. ISBN 88-418-0997-3

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


cani Portale Cani: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cani