Fables

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fables
fumetto
Vertigo Legends 01 – C’era una Volta n. 1, disegnato da James Jean
Vertigo Legends 01 – C’era una Volta n. 1, disegnato da James Jean
Titolo originale Fables
Autore Bill Willingham
Testi Bill Willingham
Disegni
Editore DC Comics - Vertigo
1ª edizione 2002 – presente
Albi 19 (in corso)
Editori it.
Collana 1ª ed. it. Fables
Albi it. 19 (in corso)
Formato it. 16,8 cm × 25,7 cm
Rilegatura it. brossurato
Pagine it. variabile
Genere Fantasy

Fables è una serie di fumetti pubblicata dalla Vertigo, divisione editoriale della DC Comics, creata e scritta da Bill Willingham. Essa prende luogo in una continuity propria che è slacciata da quella più grande della DC Comics. La serie tratta di vari personaggi appartenenti alle fiabe e al folklore che sono stati costretti ad abbandonare le loro terre natie da un misterioso nemico conosciuto come l'Avversario. Essi viaggiano fino al nostro mondo e formano una comunità clandestina a New York nota come Favolandia. I personaggi delle favole con un aspetto non-umano devono vivere nella "Farm", sita nella parte settentrionale di New York.

Willingham ha reinterpretato molti dei personaggi, fatto reso evidente dal divorzio tra Biancaneve e il Principe Azzurro dovuto all'infedeltà da parte di quest'ultimo (che poi, coerentemente con la sua fama, ha "salvato" e sposato altre fanciulle, la Bella Addormentata e Cenerentola, dalle quali ha ancora divorziato). La prima invece, all'inizio della serie, è vice-sindaco di Favolandia. Un altro protagonista è Luca Wolf (il lupo cattivo delle fiabe), che ha avuto il condono sui passati crimini (come tutti i personaggi, d'altro canto) e, avendo guadagnato la capacità di assumere un aspetto umano dopo l'esodo dal mondo delle Favole grazie ad un intervento di Biancaneve[1], per il suo (apparente) cinismo e conoscenza delle "cose del mondo", è stato chiamato a rivestire il ruolo di sceriffo a Favolandia fino dall'inizio della serie.

I primi story-arc sono di generi differenti: il primo è un giallo, il successivo un thriller cospirativo, e l'altro una storia che narra di criminali. Recentemente Willingham ha collegato esplicitamente la sua serie ad una posizione politica pro-Israele, dichiarando "Politicamente, sono fanaticamente pro-Israele e ciò, sotto forma di metafora, era voluto dall'inizio." [2]

Diversi disegnatori hanno lavorato su questo titolo. Le copertine sono realizzate da James Jean. La gran parte dei disegni sono stati fatti da Mark Buckingham, a cui, stando a quanto si dice, verranno date le redini della storia se Willingham fosse incapace di continuare la storia. [3] Gli altri artisti sono: Bryan Talbot, Lan Medina, Philip Craig Russell e Linda Medley.

Il luglio del 2006 ha visto il debutto di una serie spin-off, Jack of Fables, incentrato su Jack Horner. La serie è stata scritta da Willingham insieme all'ex autore di Clockwork Storybook Matthew Sturges.

Le 1001 notti di neve (1001 Nights of Snowfall) è un prequel di Fables scritto da Willingham. È stato pubblicato il 18 ottobre 2006.

Volumi[modifica | modifica sorgente]

La serie è stata pubblicata in italiano in volumi che riprendono le raccolte statunitensi originali, basate sugli archi narrativi della serie. Inizialmente le edizioni erano curate dalla casa editrice Magic Press e in seguito da Planeta DeAgostini e infine dalla RW Lion:

  1. Fiabe in esilio (Magic Press)
  2. La fattoria degli animali (Magic Press, raccolto e pubblicato dalla Planeta DeAgostini insieme al primo in un unico volume dal nome Fiabe in esilio)
  3. Un amore da favola (Planeta DeAgostini)
  4. La marcia dei soldatini di legno (Planeta DeAgostini)
  5. Stagioni difficili (Planeta DeAgostini)
  6. Terre natie (Planeta DeAgostini)
  7. Fiabe d'Arabia (Planeta DeAgostini)
  8. Lupi (Planeta DeAgostini)
  9. Figli dell’impero (Planeta DeAgostini)
  10. Il Buon Principe (Planeta DeAgostini)
  11. La guerra dei mille mondi (Planeta DeAgostini)
  12. L'Età Oscura (Planeta DeAgostini)
  13. Il grande incontro delle fiabe (Planeta DeAgostini)
  14. Streghe (Planeta DeAgostini)
  15. Rosa Rossa (Planeta DeAgostini)
  16. Super-gruppo (Planeta DeAgostini)
  17. L'eredità del Vento (Lion Comics)
  18. Cuccioli nel paese dei Balocchi (Lion Comics)
  19. Bianca Neve (Lion Comics)

Spin-Offs:

Fables: Le 1001 notti di neve (Planeta DeAgostini)

Fables: Lupi mannari americani (Lion Comics)

Cenerentola:

  1. Da Favolandia con amore (Planeta DeAgostini)
  2. Le Fiabe Sono Per Sempre (Lion Comics)

Jack of Fables:

  1. La quasi grande fuga (Planeta DeAgostini)
  2. Jack di cuori (Planeta DeAgostini)
  3. Il cattivo principe (Planeta DeAgostini)
  4. Americana (Planeta DeAgostini)
  5. Girare pagina (Planeta DeAgostini)
  6. Le grandi cronache della guerra (Planeta DeAgostini)
  7. Le nuove avventure di Jack e Jack (Planeta DeAgostini)
  8. I Signori del Cielo e Della Terra (Planeta DeAgostini)
  9. Fine (Planeta DeAgostini)

Fairest:

  1. La bella risvegliata (Lion Comics)
  2. Il reame nascosto (Lion Comics)

Altri media[modifica | modifica sorgente]

Il 4 giugno 2013 è stata annunciata una trasposizione cinematografica, diretta da Nikolaj Arcel e sceneggiata da Jeremy Slater.[4]

Nel 11 Ottobre 2013 la casa produttrice Telltale ha pubblicato un videogioco tratto dalla serie narrante gli eventi precedenti ad essa, The Wolf Among Us, sempre a cura di Bill Willingham. Il gioco, pubblicato per Microsoft Windows, Xbox 360, PlayStation 3, iOS e PlayStation Vita, è diviso in episodi pubblicati periodicamente e acquistabili tramite i negozi online delle console, e presenta un sistema di gioco in terza persona, ricalcando parzialmente il punta e clicca. Il giocatore impersona Bigby Wolf (il "Luca Wolf" del fumetto), incaricato insieme alla sua collega Biancaneve di indagare su una serie di omicidi che ha coinvolto i Fables ( ovvero i personaggi delle favole/fiabe) della loro comunità. La trama si svolge in base alle scelte del giocatore, che condizioneranno lo sviluppo dell'intera storia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://fables.wikia.com/wiki/A_Wolf_in_the_Fold
  2. ^ Intervista al Comics Journal Settembre 2006
  3. ^ http://fabletown.com/forum/viewtopic.php?t=970
  4. ^ Fables sul grande schermo - Lo Spazio Bianco, nel cuore del fumetto

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics