Extraño

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Extraño
Universo Universo DC
Nome orig. Gregorio De La Vega
Lingua orig. Inglese
Autori
Editore DC Comics
1ª app. gennaio 1988
1ª app. in Millennium n. 2
Sesso Maschio
Luogo di nascita Terra

Extraño (dallo spagnolo, "strano", "originale") è un mago omosessuale ispanico pubblicato dalla DC Comics. Comparve per la prima volta in Millennium n. 2 (gennaio 1988), e fu creato da Steve Engelhart e Joe Staton.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Durante gli eventi di Millennium, Extraño fu parte di un gruppo selezionato dai Guardiani dell'Universo per prendere parte ad un esperimento sull'evoluzione umana. Come mago minore, i suoi poteri magici furono potenziati nella procedura, ed i suoi compagni partecipanti ottennero nuovi poteri nello stesso modo. Insieme, formarono il gruppo di super eroi chiamato Nuovi Guardiani, e si presero la responsabilità di combattere il male ovunque si presentasse sulla Terra.

Rappresentando esteriormente lo stereotipo dell'uomo "gay", Extraño vestiva inizialmente dei vestiti con colori sgargianti e aveva un atteggiamento molto allegro e gioviale. Si riferiva a sé stesso come alla "Zietta" ed era solito dispensare consigli ai suoi compagni di squadra. In realtà, sarebbe il primo super eroe apertamente omosessuale, una distinzione solitamente attribuita al super eroe della Marvel Comics Northstar che, mentre fu creato anni e anni dopo la venuta di Extraño, era un personaggio molto più popolare che esistette dieci anni prima e fu una cosa chiara a tutti che fosse gay.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Essendo un mago, Extraño possiede un numero infinito di abilità collegate a questo nome. A differenza dei trucchi da palcoscenico, questi incantesimi sono parte della vera magia, e possono essere utilizzati per una varietà infinta di effetti.

Servendo come mago fisso del gruppo, poteva lanciare raggi d'energia dalle mani, levitare, e eseguire una serie di "trucchi da palcoscenico, incluse le palle da ping-pong" per sbalordire i suoi nemici. Avendo di solito il ruolo di colui che alleviava la tensione, il suo comportamento fiammeggiante, per i lettori, passava da divertente a odioso. Possedeva un innato senso della giustizia e di amore per la vita che lo rese popolare tra i suoi compagni. Durante il breve corso di The New Guardians, Extraño acquisì un potente teschio di cristallo (che sembrava aumentare esponezialmente le sue abilità) e un costume da super eroe più "mascolino", forse come reazione ai commenti dei lettori.

The New Guardians[modifica | modifica wikitesto]

In The New Guardians, Extraño aiutò la sua squadra a sconfiggere numerosi super criminali mentre cercava di fare del suo meglio per assisterli nei loro problemi personali. IN una missione in particolare, fu attaccato da un "vampiro dell'AIDS" chiamato Emogoblin. Fu successivamente confermato che era stato contagiato dal virus dell'HIV ma non fu chiaro se era stato infettato dall'Emogoblin o se fosse stato infettato precedentemente al loro incontro. Anche non mostrasse altri segni particolari della malattia, la sua infezione rimase in qualche modo un capitolo dimenticato. Sebbene i Guardiani continuavano a combattere i criminali dietro le scene anche quando la serie terminò, la loro isola-base fu attaccata ed ingoiata dal criminale Entropy nelle pagine di Green Lantern. Per qualche tempo si credette che Extraño morì durante questo incidente, ma la recente ricomparsa degli altri Nuovi Guardiani fece sorgere alcuni dubbi.

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Il personaggio sembra essere una parodia del Dottor Strange della Marvel Comics.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]