Elysium (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elysium
Elysium.png
Matt Damon in una scena del film
Titolo originale Elysium
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2013
Durata 109 minuti
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35 : 1
Genere azione, fantascienza, drammatico, thriller
Regia Neill Blomkamp
Soggetto Neill Blomkamp
Sceneggiatura Neill Blomkamp
Produttore Simon Kinberg, Victoria Burkhart
Produttore esecutivo Sue Baden-Powell, Bill Block, Elliot Ferwerda
Casa di produzione Sony Pictures Entertainment, Media Rights Capital, QED International, Simon Kinberg Productions, TriStar Pictures
Distribuzione (Italia) Warner Bros. Pictures
Fotografia Trent Opaloch
Montaggio Julian Clarke
Musiche Ryan Amon
Scenografia Philip Ivey
Costumi April Ferry
Trucco Fay von Schroeder
Sfondi Peter Lando
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Elysium è un film di fantascienza del 2013 scritto e diretto da Neill Blomkamp, con protagonisti Matt Damon e Jodie Foster, ambientato in un mondo distopico.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nel 2154, l'umanità risulta divisa in due caste: pochi eletti, i ricchi, che vivono su una enorme stazione spaziale chiamata Elysium, orbitante immediatamente intorno alla Terra, lussuosa, avveniristica e fornita di un perfetto ecosistema terrestre, e i poveri, che vivono sul pianeta Terra, ormai sovrappopolato, malsano e poco abitabile perché in forte degrado. Il governo di Elysium stabilisce leggi sempre più rigide contro l'immigrazione, per preservare il lusso e il benessere dei pochi privilegiati e per fermare le persone che, dalla Terra, continuamente tentano di giungere sulla stazione come clandestini, giungendo ad abbattere con missili le navicelle non autorizzate dirette ad Elysium, uccidendo senza il minimo rimorso tutte le persone a bordo.

Il protagonista, Max Da Costa, è un giovane operaio ed ex ladro d'auto pregiudicato che vive e lavora sulla Terra, nella principale ditta produttrice di robot del pianeta, droidi che vengono poi usati a scopo militare, come corpo di polizia automatizzato o come corpo di vigilanza su Elysium. Max è cresciuto in un orfanotrofio gestito da alcune suore, una delle quali gli regala un giorno un medaglione contenente una foto satellitare della Terra, affinché egli possa vedere "come siamo belli noi da lassù". Dell'orfanotrofio è ospite anche la bella Frey Santiago, della quale Max era innamorato e a cui, da bambino, aveva promesso di portarla un giorno su Elysium.

Un giorno, a causa di un incidente in fabbrica, Max rimane esposto a una enorme dose di radiazioni, che, secondo i robot medici, lo uccideranno nel giro di cinque giorni. L'unica speranza che rimane a Max è raggiungere in fretta Elysium, dove è possibile utilizzare le avanzatissime capsule mediche in grado di guarire in pochi secondi qualunque malattia o danno fisico anche molto grave a condizione che il cervello del paziente non sia danneggiato. Max accetta quindi di svolgere una pericolosissima missione su incarico di Spider, il capo di una banda criminale che invia clandestinamente, a caro prezzo, i terrestri su Elysium.

Per conto di Spider, Max e il suo migliore amico Julio dovranno rapire John Carlyle, il direttore della fabbrica in cui lavorava Max, copiando i dati nascosti nel suo cervello per ottenere l'accesso a Elysium. Carlyle ha appena stretto un accordo, in gran segreto, con Jessica Delacourt, rigidissimo ministro della difesa di Elysium responsabile e promotrice delle stragi di clandestini, allo scopo di resettare il sistema di controllo informatico della stazione spaziale e realizzare un colpo di stato per deporre il presidente in carica, ritenuto troppo tollerante verso gli immigrati, e sostituirlo con la stessa Delacourt. Carlyle pertanto custodisce nel proprio cervello i dati necessari alla riscrittura del sistema che decreta chi deve governare Elysium e chi può accedervi. Max viene armato ed equipaggiato con un potente esoscheletro meccanico collegato al suo sistema nervoso, in grado di renderlo fisicamente forte come un droide. La missione sembra inizialmente riuscire: Max e i suoi uomini riescono a intercettare la navicella di Carlyle, a distruggere i suoi due droidi da difesa e a trasferire nel cervello di Max i preziosi dati prima che Carlyle muoia per le ferite riportate, ma l'improvviso attacco del mercenario potenziato C.M. Kruger, uno psicopatico agente infiltrato sulla Terra al servizio della Delacourt, fa precipitare le cose. Kruger con i suoi uomini uccide Julio e gli altri compagni di Max. Gravemente ferito, Max riesce a fuggire con i dati nella sua testa e a rifugiarsi a casa della vecchia amica Frey, ora infermiera, che lo cura. Lì Max scopre che Frey ha una bambina, Mathilda, malata di leucemia in fase terminale.

Spider scopre ora la verità sull'enorme importanza dei dati estratti a Carlyle, quindi Max, disperato, decide di tentare il tutto per tutto da solo: ricattare i signori della città volante in cambio della salvezza. Per farlo, si consegna spontaneamente a Kruger (che intanto ha rapito Frey e Mathilda), salendo sulla navicella del mercenario con una granata in mano, minacciando di farsi esplodere e di conseguenza distruggere i dati che ha nel cervello. Kruger acconsente a condurlo sulla stazione spaziale.

Appena giunti nei cieli di Elysium, Kruger con i suoi due scagnozzi cerca di avere la meglio su Max. Nella lotta la granata esplode in faccia a Kruger distruggendogli il volto e fa schiantare il velivolo. Frey esce dal rottame e porta Mathilda, ormai in coma, alla più vicina capsula medica, ma la macchina non si attiva in quanto non riconosce la bambina come cittadina registrata di Elysium. Max viene fatto prigioniero e condotto nel laboratorio del centro governativo, dove la Delacourt intende estrargli i dati dalla mente anche a costo di ucciderlo. Kruger, riportato in vita in una capsula medica (che gli ha ricostruito completamente il volto) e furioso, si ribella al ministro della difesa, uccidendo la donna e seminando il panico nella struttura, per poi armarsi con un esoscheletro come quello di Max per affrontarlo alla pari, al fine di impossessarsi dei dati e diventare egli stesso il signore di Elysium. Nel frattempo, Spider giunge a sua volta dalla Terra con una navetta assieme ai suoi uomini, deciso a ottenere l'aiuto di Max per liberare i terrestri dalla loro condizione di schiavi.

Max riesce a liberarsi e a fuggire dal laboratorio, liberando anche Frey e la figlia, tenute prigioniere nell'armeria. Mentre un uomo di Spider le conduce alla ricerca di un'altra capsula medica, Max cerca di raggiungere assieme a Spider il computer centrale di Elysium per riprogrammarlo, ma deve affrontare in un ultimo scontro il pazzoide Kruger, avendo infine la meglio sul mercenario potenziato, che cerca fino all'ultimo di ucciderlo.

Max collega, con l'aiuto di Spider, la propria mente al computer di Elysium, consapevole che lo scaricamento dei dati lo ucciderà, a causa di una misura di protezione estrema che Carlyle aveva impostato in origine. Dopo avere dato l'addio a Frey, Max morirà ricordando le parole della suora che lo aveva accudito e gli aveva predetto che lui era una persona speciale e nella vita avrebbe realizzato grandi cose. Il sistema viene così riprogrammato in modo da rendere tutti i terrestri cittadini di diritto di Elysium, di cui Spider diventerà presidente. Mathilda può guarire dalla sua malattia, perché grazie alla nuova legge le capsule mediche la riconoscono. Il computer centrale inizia a inviare automaticamente droidi e capsule mediche in tutto il mondo, consentendo agli abitanti della Terra di beneficiare delle innovative tecnologie di Elysium. È l'inizio di una nuova era di felicità e salute, resa realtà dal nobile gesto di Max Da Costa.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Nel febbraio 2011 il regista Neill Blomkamp mostra il progetto alla società Media Rights Capital, la quale si dimostra interessata a portare la pellicola sul grande schermo. Successivamente la Sony Pictures Entertainment acquista i diritti del film, proponendo un'offerta superiore ad altre case di produzione statunitensi[1].

Budget[modifica | modifica sorgente]

Il budget del film è di 115 milioni di dollari[2].

Riprese[modifica | modifica sorgente]

Le riprese del film iniziano il 25 luglio 2011 e terminano il 30 settembre[3], mentre alcune scene vengono aggiunte successivamente e girate nel mese di ottobre[4]. Esse si svolgono tra Messico e Canada, tra le città di Punta Mita, Città del Messico, Vancouver e Surrey[5].

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il primo trailer del film è mostrato l'8 aprile 2013 durante una conferenza stampa indetta dalla Sony a Los Angeles. Il trailer è diffuso online il giorno seguente, 9 aprile[6], seguito il giorno dopo anche dalla versione italiana[7]. Il trailer italiano definitivo è invece diffuso online il 5 luglio 2013[8].

Inizialmente la pellicola era stata programmata per la fine del 2012[1]. La data di uscita fu poi spostata all'8 marzo 2013; anche questa data fu però rinviata per non incrociarsi con il film Il grande e potente Oz[9]. La data di uscita nelle sale cinematografiche statunitensi è stata infine spostata al 9 agosto 2013[10][11], mentre in Italia è stata fissata per il 29 agosto 2013.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • 2014 - Satellite Awards
  • 2014 - Art Directors Guild Awards
    • Nomination per la Miglior scenografia per un film fantasy o fantascientifico a Philip Ivey
  • 2014 - VES Awards
    • Nomination per i Miglior ambientazione virtuale in un film live-action per il cinema
    • Nomination per i Miglior compositing in un film live-action per il cinema

Citazioni e riferimenti[modifica | modifica sorgente]

Le prime due pagine del capitolo 662 del manga Naruto sono un omaggio al film; il protagonista Naruto Uzumaki indossa un'armatura simile a quella di Max Da Costa e nell'immagine appare la parola Elysium.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Pre-produzione, The Hollywood Reporter Official Site. URL consultato il 09-04-2013.
  2. ^ (EN) Budget film, Imdb Official Site. URL consultato il 09-04-2013.
  3. ^ (EN) Riprese film, Imdb Official Site. URL consultato il 09-04-2013.
  4. ^ (EN) Riprese aggiuntive, Imdb Official Site. URL consultato il 09-04-2013.
  5. ^ (EN) Location film, Imdb Official Site. URL consultato il 09-04-2013.
  6. ^ Trailer film, badtaste.it. URL consultato il 09-04-2013.
  7. ^ Elysium – Il trailer italiano del film sci-fi diretto da Neill Blomkamp, ScreenWeek Blog.
  8. ^ Elysium – Trailer italiano definitivo per lo sci-fi con Matt Damon e Jodie Foster, ScreenWeek Blog.
  9. ^ (EN) Data di uscita, The Hollywood Reporter Official Site. URL consultato il 09-04-2013.
  10. ^ (EN) Data di uscita definitiva, The Hollywood Reporter Official Site. URL consultato il 09-04-2013.
  11. ^ (EN) Release film, Imdb Official Site. URL consultato il 09-04-2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]