Eliminazione di Hofmann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'eliminazione di Hofmann o pirolisi di Hofmann (anche conosciuta come metilazione esaustiva) è una reazione chimica nella quale un'ammina reagisce a dare un'ammina terziaria ed un alchene tramite trattamento con ioduro di metile, seguito da un trattamento con ossido d'argento e acqua, fornendo calore.

La reazione prende il nome del suo scopritore, August Wilhelm von Hofmann [1].

Procedimento[modifica | modifica wikitesto]

Eliminazione di Hofmann

Dopo il primo stadio, si forma un sale di ioduro d'ammonio quaternario. Dopo la sostituzione dello iodio con un anione ossidrile, una reazione di eliminazione porta alla formazione di un alchene.

Con ammine asimmetriche, il maggior alchene prodotto è il meno sostituito e generalmente è anche il meno stabile. Ciò è noto come "regola di Hofmann",[2] che è contraria alle normali reazioni di eliminazione, dove il prodotto più sostituito, più stabile, è dominante (regola di Zaitsev).


Un esempio è la sintesi del trans-ciclottene [3]:

Sintesi del trans-cicloottene

Nel test Herzig-Meyer un'ammina terziaria con almeno un gruppo metile e carente di idrogeni beta reagisce con acido iodidrico a dare un sale quaternario d'ammonio che, quando scaldato, si decompone in ioduro di metile e di un'ammina secondaria[4].

La regola di Hofmann non si può applicare a basi stericamente ingombrate. Per esse bisogna ricorrere alla regola di Zaitsev.

Collegamenti web[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Beiträge zur Kenntniss der flüchtigen organischen Basen Annalen der Chemie und Pharmacie Volume 78, Issue 3, Date: 1851, Pages: 253-286 Aug. Wilh. von Hofmann DOI: 10.1002/jlac.18510780302
  2. ^ (EN) IUPAC Gold Book, "Hofmann rule"
  3. ^ Organic Syntheses, Coll. Vol. 5, p.315 (1973); Vol. 49, p.39 (1969).http://www.orgsynth.org/orgsyn/pdfs/CV5P0315.pdf
  4. ^ Ueber den Nachweis und die Bestimmung des am Stickstoff gebundenen Alkyls (p 319-320) J. Herzig, H. Meyer Berichte der deutschen chemischen Gesellschaft Volume 27, Issue 1 , Pages 319 - 320 1894 DOI: 10.1002/cber.18940270163

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia