Crystallographic Information File

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Crystallographic Information File (CIF) è un formato di file di testo standard utilizzato per rappresentare l'informazione cristallografica, adottato dall'Unione Internazionale di Cristallografia (IUCr). È stato sviluppato dal gruppo di lavoro IUCr sull'informazione cristallografica con il sostegno della IUCr Commission on Crystallographic Data e della IUCr Commission on Journals. Il formato di file fu inizialmente pubblicato da Hall, Allen, e Brown[1] e da allora è stato oggetto di revisione, la versione più recente è quella 1.1.[2] Molti programmi per la visualizzazione delle molecole sono compatibili con questo formato, incluso Jmol.

Strettamente correlato è mmCIF, CIF macromolecolare, che si propone come una alternativa al formato di file Protein Data Bank (PDB). Strettamente correlato è anche Crystallographic Information Framework, un più vasto sistema di protocolli di scambio basato su dizionari dati e regole relazionali esprimibili in diversi formati leggibili, inclusi Crystallographic Information File e XML.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hall SR, Allen FH, Brown ID, The Crystallographic Information File (CIF): a new standard archive file for crystallography in Acta Cryst, A47, 1991, pp. 655–685.
  2. ^ Brown ID, McMahon B, CIF: the computer language of crystallography in Acta Crystallogr B, vol. 58, Pt 3 Pt 1, 2002, pp. 317–24, PMID 12037350.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]