Consolidamento debiti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il consolidamento debiti è un prodotto finanziario (un prestito) che permette di "consolidare" (da cui il nome) i debiti assunti attraverso finanziamenti o mutui.

In Italia[modifica | modifica sorgente]

Nell'ordinamento italiano, si tratta di prestito strutturato con importi fino ad € 30.000,00 e un ammortamento massimo di 120 mesi.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Solitamente per ottenere tale prestito si fa ricorso ad un ente finanziario che, accettata la richiesta, procede all'estinzione dei debiti in corso da parte del contraente. L'importo richiesto viene così ricontrattato con tempistiche e rate più leggere: l'obiettivo è di permettere il rientro in condizioni maggiormente agevoli.

Oltre che per l'estinzione di debiti in essere, la formula del consolidamento debiti è utilizzata anche per ottenere nuova liquidità,è però necessario che i debiti già in corso prevedano la clausola per l’estinzione anticipata, senza la quale il passivo non può essere chiuso.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia